Pellezzano. Al via il torneo "Un calcio senza frontiere"

Il torneo internazionale di calcio giovanile è organizzato dalla Polisportiva Niké in collaborazione con la Soccer Accademy.
 
 
Lunedì 3 giugno 2019
Antonio De Crescenzo
PELLEZZANO. Si alza il sipario sulla 16esima edizione di “Un calcio senza frontiere”, il torneo internazionale di calcio giovanile organizzato dalla Polisportiva Niké in collaborazione con la Soccer Accademy.  Alla manifestazione, che prenderà il via lunedì prossimo, parteciperanno 72 squadre suddivise nelle categorie Giovanissimi, Pulcini, Piccoli Amici e Primi Calci. Tra i più grandi è annunciata la presenza degli ungheresi del Debrecen, che tornano a Pellezzano per la quarta volta. Le partite si disputeranno allo stadio “Andrea Bolognese” di Capezzano e allo stadio “Federico Arcamone” di Casignano. La cerimonia inaugurale è in programma al “Bolognese” giovedì 6 giugno con la sfilata delle formazioni partecipanti e momenti di spettacolo a cura dei gruppi Danza, Ritmica e arti marziali della Niké. Le finali, invece, si giocheranno domenica 9 giugno a partire dalle ore 9.
Dal 10 al 16 giugno, invece, spazio alla 14esima edizione del Memorial “Andrea Bolognese” (8 squadre Esordienti 2006) e il 4° Memorial  “Federico Arcamone” (8 squadre Esordienti 2007), intitolati alla memoria di due giovani calciatori del territorio prematuramente scomparsi.
“E’ un momento di festa per la nostra polisportiva e per l’intero territorio – dice il presidente della Niké, Nando Di Francesco -. La nostra è una delle manifestazioni di calcio giovanile più longeve che consente a tanti giovani calciatori di confrontarsi al termine di una lunga stagione agonistica. Siamo contenti di ospitare ancora una volta il Debrecen, che ha accolto il nostro invito”.

Antonio De Pascale

Next Post

Pellezzano. Il Comune ospita alcuni eventi sportivi delle "Universiadi 2019"

Lun Giu 3 , 2019
Il Palazzetto dello Sport di Capriglia ospiterà il training del gioco della pallavolo. Il Sindaco Morra: “una grande opportunità e un onore per il nostro territorio”. I particolari.