Mercato S.Severino. Scuola e rugby, binomio vincente

Concluso il progetto “Rugby per tutti” della società Asd Salerno Rugby. I dettagli.
 
 
 
Martedì 28 maggio 2019
Antonio De Crescenzo
MERCATO S. SEVERINO. Sabato 25 maggio, nonostante le previsioni metereologiche non favorevoli, dalle ore 10,00 alle 13,30 circa, il Campo da Rugby di Ciorani a Mercato S, Severino, è stato il palcoscenico per oltre un centinaio tra bambine e bambini provenienti dai plessi scolastici di S.Angelo e S.Vincenzo del II Circolo Didattico del comune “Rotino”.
Bambini che, insieme ai loro genitori, hanno accettato l’invito dell’ASD Salerno Rugby a partecipare a una giornata di sport e allegria per concludere sul campo il progetto “Rugby per Tutti”.
Il progetto, per sei mesi circa, ha permesso a questi bambini di avvicinarsi alla disciplina sportiva del Rugby e la voglia con cui i bambini hanno trascinato sul campo i propri genitori, fa capire che è stato un progetto vincente per la forte motivazione emozionale che questi ragazzi hanno dimostrato.
I ragazzi hanno trascorso alcune ore con gli istruttori che in questi mesi hanno operato nei due plessi e, sotto gli occhi curiosi e divertiti dei molti genitori presenti, hanno dimostrato che il rugby è sul serio lo sport per tutti ed è anche una scuola di vita.
Bambine e bambini dai 5 agli 11 anni, hanno giocato con la palla ovale e, senza dubbio, hanno dimostrato che pochi altri sport possono riuscire ad aggregare e unire come questo.
La presenza di così tanti ragazzi sul campo provenienti dalle scuole, dimostra l’alto valore sociale di questo sport e conferma che il gruppo di istruttori scelti dall’Asd Salerno Rugby per questo progetto – stiamo parlando di 9 tecnici – è riuscito a trasmettere a questi ragazzi la “magia della palla ovale”. Ci auguriamo che molti tra loro proseguano e continuino a praticare questa disciplina sportiva.
Graditissima la visita del primo cittadino, Dr Antonio Somma, che ha potuto constatare, per l’ennesima volta, come il mondo della palla ovale faccia aggregazione non solo tra i mini atleti, ma anche tra i genitori.
Terminate le attività in campo, atleti e genitori sono stati coinvolti nel III Tempo: l’attività conviviale che caratterizza questo sport poiché, finite le partite, ci si ritrova tutti insieme a tavola per rinsaldare le amicizie e il reciproco rispetto.
“ Dici rugby e pensi ad un sacco di botte e zuffe gigantesche, poi quando guardi i bambini giocarlo ti rendi conto di quanto sei ignorante”.
(Trofeo Topolino 2002 –Treviso)
 

Antonio De Pascale

Next Post

Baronissi. Elezioni comunali, ballottaggio tra Valiante e Galdi

Mar Mag 28 , 2019
Valiante ha ottenuto 5.240 voti (47,87%), Galdi ha conseguito 3.378 preferenze (30,86%).