MERCATO S.SEVERINO. IL SINDACO ROMANO HA NOMINATO LA GIUNTA.

Ecco chi sono gli Assessori e la ripartizione delle deleghe. Tre donne nell’Esecutivo. Rocco D’Auria sarà vicesindaco per 1 anno, poi gli subentrerà Angelo Zampoli. I dettagli.
 
Venerdì 20 giugno 2014
MERCATO S.SEVERINO.  Il Sindaco di Mercato S. Severino, Giovanni Romano (nella foto), ha nominato i componenti  la nuova Giunta Comunale ed ha firmato i decreti di assegnazione delle deleghe.
Ecco i nuovi Assessori:
D’AURIA ROCCO, Vice Sindaco e Assessore alla trasparenza e alle politiche sociali.
PEROZZIELLO CARMELA (detta Lina), Assessore Comunale alle politiche di genere e di pari opportunità, alle politiche per la gioventù e all’innovazione tecnologica per i servizi alla Comunità.
ALFANO ASSUNTA, Assessore Comunale alle politiche scolastiche e alle politiche culturali.
ASCOLESE ROSA, Assessore Comunale alle politiche per lo spettacolo, lo sport e la promozione dell’associazionismo.
DEL REGNO ANTONIO, Assessore Comunale alle politiche di bilancio e allo sviluppo delle attività produttive e dell’occupazione.
“La Giunta Comunale – dice  Giovanni Romano – conta ben tre assessori donne e tre nuovi ingressi, segno evidente di un rinnovamento che poterà benefici in termini di impegno e di nuove idee”.
“Gli assessori sono stati individuati – aggiunge Romano – tenendo conto, in primo luogo,  dei seggi assegnati alle liste e seguendo il metodo della fiducia accordata ai candidati più votati nei rispettivi schieramenti. Nella qualità di Sindaco, mi sono riservato di nominare Vicesindaco e assessore alle politiche sociali Rocco D’Auria, cui va il mio ringraziamento per la disponibilità. La scelta è dettata dalla necessità di avvalermi della sua riconosciuta esperienza in un momento particolarmente impegnativo per il Sindaco e per i nuovi ingressi in Giunta. Il suo incarico durerà un anno, al termine del quale subentrerà nelle cariche di vicesindaco e assessore con la stessa delega Angelo Zampoli”.
“Ringrazio anche” – continua Romano – “Angelo Zampoli, al quale va riconosciuto il merito di aver responsabilmente agevolato la mia decisione. Ha dimostrato di avere a cuore le sorti della Città e di avere nella massima considerazione la necessità di rinsaldare lo spirito di una squadra coesa e determinata. In base al metodo utilizzato per individuare gli assessori avrebbe potuto chiedere, legittimamente, di essere nominato assessore nell’immediato. Responsabilmente ha, invece,  accettato di fare un passo indietro nell’immediato, per poter poi essere investito il prossimo anno delle responsabilità che il corpo elettorale ha dimostrato di volergli affidare”.
“La maggioranza consiliare – dice ancora il sindaco – indicherà come Presidente del Consiglio Comunale l’avvocato Mauro Iannone che, per il consistente consenso ottenuto, ha pieno titolo a presiedere l’assise anche in funzione di garante delle prerogative di tutti”.
Una precisazione riguarda il coinvolgimento dei consiglieri comunali.
“Mi riservo – precisa Romano – di utilizzare l’istituto della delega ai consiglieri comunali, allo scopo di seguire la trattazione di specifiche questioni e la realizzazione delle iniziative del programma amministrativo, in particolare in quelle materie che non sono state oggetto di delega agli assessori, tra cui il governo del territorio ed i lavori pubblici. Tanto anche per aiutare gli assessori nel loro compito reso ancora più difficile dalla riduzione dei componenti della Giunta imposta dalla legge”.
“Ringrazio – chiude Romano – gli assessori ed il vicesindaco per la disponibilità a rinunciare alla quasi totalità dell’indennità loro spettante per legge, sull’esempio di quanto già fatto dal Sindaco. Per legge, non si può trasformare l’indennità in gettoni di presenza per la partecipazione alle sedute di Giunta. Resterà, quindi, un semplice rimborso spese omnicomprensivo di 200 € mensili. E’ doveroso precisare che, per gli assessori, non è previsto nessun telefonino di servizio e nessuna spesa di rappresentanza. Tengo a ringraziare anche anche l’avvocato Mauro Iannone per la stessa disponibilità già rassegnata in caso di elezione a Presidente del Consiglio Comunale. Le risorse effettivamente risparmiate ammonteranno a 585.000 euro in cinque anni e saranno destinate a realizzare iniziative ed opere per la Comunità, in coerenza con il programma amministrativo affidato, per l’attuazione, agli stessi assessori.”
 

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. DOPO LA SCONFITTA ALLE ELEZIONI COMUNALI, IL PD RIPARTE DAL "GOVERNO OMBRA".

Sab Giu 21 , 2014
Il segretario, Patrizia Frallicciardi: “Carmine Ansalone non si dimette da Consigliere Comunale”. I dettagli.