MERCATO S.SEVERINO. Il 3 giugno il Governatore Vincenzo De Luca è in città per sostenere Enzo Bennet.

Vincenzo De Luca

De Luca e Bennet incontrano i Cittadini in corso Diaz. Contemporaneamente, Grimaldi del M5S, accompagnata da diversi parlamentari pentastellati, incontra la gente. Nel comizio di ieri sera di Bennet, sono stati evidenziati i debiti del Comune e della Gesema. La proposta di Zampoli per ricollocare gli ex dipendenti. Somma continua il tour nelle frazioni.
 
 
Sabato 3 giugno 2017
Antonio De Pascale
MERCATO S. SEVERINO. Oggi, alle ore 12, il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, giunge in corso Diaz a sostegno del candidato sindaco Enzo Bennet. Ieri sera, nuovo bagno di folla per Bennet in piazza Garibaldi, dove ha tenuto un comizio con l’On.Tino Iannuzzi e la segretaria del Pd, Patrizia Frallicciardi. Nel corso del comizio, in riferimento alla deliberazione della Corte dei Conti, sezione regionale di controllo per la Campania dell’11 ottobre 2016 – che chiuse l’istruttoria avviata nel febbraio 2016 -, è emerso che “c’è l’esistenza di squilibri economico-finanziari al Comune in grado di provocare il dissesto finanziario. La Corte dei Conti ha rilevato l’emersione di un consistente disavanzo di amministrazione nel rendiconto 2015 ( oltre 30.215.570,90 euro)”. “La verità sulla Gesema – è stato detto dai relatori  – emerge chiaramente dalla pronuncia del Tribunale di Nocera Inferiore, sezione Fallimentare, del 27 ottobre 2016: la pronuncia, che ha dichiarato inammissibile la proposta di concordato preventivo con continuità aziendale, ha stigmatizzato la gestione della società, sia essa degli amministratori che dei sindaci, anche a causa di pagamenti effettuati in favore solo di alcuni creditori immediatamente prima del deposito del ricorso e per un’esposizione di oltre dieci milioni di euro di debito con l’Erario con una società sottocapitalizzata, avendo un capitale sociale di 33.325,00 euro”. “Questi profili – hanno continuato i relatori – danno la stura a fatti di bancarotta penalmente rilevanti, oltre a rappresentare operazioni soggette a revoca e a configurare responsabilità patrimoniali ed erariali di chi ha gestito. Queste sono le premesse del disastro finanziario della Gesema, sulla scorta delle quali, a dicembre 2016, è stato richiesto l’autofallimento, anche in base a un patrimonio netto negativo pari a 11.790.325,41 euro. Dopo il 20 giugno (data fissata per l’udienza di ammissione al passivo), potremo conoscere l’effettiva debitoria”. Angelo Zampoli, il “delfino” di Giovanni Romano, sostiene che “la Gesema poteva essere salvata dando seguito al piano dei tagli dei costi avviato da Romano. Noi intendiamo occupare i suoi ex lavoratori con una nuova società, a costo zero per il Comune”. Stamattina, i 5 Stelle di Annalucia Grimaldi, portano in città i senatori Nicola Morra e Andrea Cioffi e i deputati Roberto Fico e Angelo Tofalo. Antonio Somma continua il tour nelle frazioni.

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. De Luca-show in città. Il Governatore a sostegno di Enzo Bennet.

Sab Giu 3 , 2017
Il Presidente della Regione Campania, stamattina, è stato in  corso Diaz, quasi travolto dall’affetto dei sanseverinesi. Bennet: “il nostro programma è in piena sintonia con i progetti di potenziamento delle infrastrutture varati dalla Regione”.