MERCATO S.SEVERINO. I sindaci dell'Irno e di Salerno alla ciclo-passeggiata con Enzo Bennet.

Chi conquisterà il Comune?

Il raduno si tiene l’8 maggio – ore 10 – in piazza S.Antonio. Poi, sfilata lungo il corso e tappa finale dinanzi al Comune. Le ultime “mosse” degli aspiranti sindaci.
 
 
 
 
Giovedì 8 maggio 2017
Antonio De Pascale
MERCATO S. SEVERINO. Di corsa…verso il Comune. Mostra i “muscoli”, Enzo Bennet, candidato a sindaco con tre liste civiche. Dopo aver incassato l’appoggio del Ministro dell’ambiente, Gianluca Galletti, del Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, degli Onorevoli Tino Iannuzzi, Tommaso Amabile e Carmine De Pascale, ora ottiene il sostegno dell’amministrazione comunale di Salerno e dei sindaci della Valle dell’Irno. Con un’iniziativa originale e simpatica. Stamattina, alle ore 10, Bennet si ritrova in piazza Sant’Antonio con un rappresentante del Comune capoluogo di provincia e con i primi cittadini di Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Fisciano, Pellezzano, Siano. Tutti a bordo…delle due ruote. Infatti, la “pattuglia” considerevole di sindaci, insieme a Bennet e ai suoi candidati al consiglio comunale, tiene una ciclo-passeggiata ecologica. Pedalando da piazza Sant’Antonio, l’inedita squadra di “ciclisti” attraversa il centralissimo corso Diaz, cuore della city, svolta in via Roma e raggiunge il Comune. “E’ un’anticipazione – dice Bennet – del grande progetto che vogliamo realizzare, se eletti. Ovvero, quello dell’“Irno Valley”, la rete che intendiamo creare con tutti i Comuni dell’Irno e con Salerno per unire le forze, per essere più forti al fine di accedere ai finanziamenti europei, regionali e attrarre gli investimenti privati con lo scopo di creare posti di lavoro. Lavoro, lavoro, lavoro: è il nostro “mantra””. Proseguono il tour nelle frazioni anche Angelo Zampoli, Antonio Somma e Annalucia Grimaldi. Zampoli punta “sull’attuazione del Puc che farà darà slancio all’economia locale e incrementerà la popolazione. Vogliamo ricollocare gli ex dipendenti della Gesema in una nuova società a costo zero per il Comune, come prevede il Dlgs. 267/2000”. “La nostra città necessita di interventi strutturali”, afferma Somma. Il suo obiettivo “è rendere la città a misura d’uomo, migliorare la qualità della vita dei cittadini, riqualificare l’arredo urbano, come richiamo di utenti nella nostra città e per favorire, al tempo stesso, anche l’attrattiva del commercio locale. Valutando la necessità di una viabilità anche più snella. Il centro dello shopping e della vita notturna potrebbero partire da una riqualificazione dei centri storici”. “Procediamo con l’illustrazione del programma – dice Grimaldi – e percepiamo la voglia dei cittadini di cambiare e confidiamo nella volontà di cambiamento. Noi siamo l’unica alternativa a tutto ciò che c’è stato prima”.

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. In cinquecento ai funerali della 15enne Valentina Cerrato.

Gio Giu 8 , 2017
Il Parroco, don Antonio Sorrentino: “lodevole la scelta dei genitori di donare i suoi organi, che consentirà di salvare sei bambini”. E cita la preghiera “Inno alla vita” di Madre Teresa di Calcutta.  Esposto uno striscione: “lasciamo stare – era scritto – gli altri che volano a metà…Queste braccia ti […]