MERCATO S.SEVERINO. Dopo 22 anni il Consiglio comunale si riunisce di sera.

Il Sindaco Somma

E’ stato convocato per il 17 luglio, con inizio alle ore 19, presso il Palazzo vanvitelliano. Dal 1995 al 2016, si tenne di mattina. I dettagli.
 
 
 
 
Martedì 11 luglio 2017
Antonio De Pascale
MERCATO S. SEVERINO. Lunedì prossimo, 17 luglio, con inizio alle ore 19, presso l’aula consiliare “Carmine Manzi” del palazzo vanvitelliano, si riunirà il primo consiglio comunale post-elezioni. Il neo sindaco, Antonio Somma, giurerà fedeltà allo Stato italiano, presenterà la Giunta comunale e il programma amministrativo. Inoltre, i consiglieri comunali eleggeranno il presidente e il vice-presidente del parlamentino cittadino. Il primo aspetto positivo che sorprende, è il ritorno, dopo ben ventidue anni, del consiglio comunale nel tardo pomeriggio, che consentirà la partecipazione di un maggior numero dei cittadini, nel segno della democrazia. Tra il 1995 e il 2016, i consigli comunali si tennero di mattina, con i lavori seguiti da pochissime persone. Intanto, il sindaco Somma sta continuando le consultazioni per la definizione della Giunta comunale. Sui nomi degli assessori, finora si fanno solo delle ipotesi. Somma, però, definisce l’identikit dei componenti del suo esecutivo: “nominerò gli assessori – dice – entro alcuni giorni in base a tre elementi: competenze, vocazione e tempo da dedicare al bene della comunità. Tutti sanno quanto sia delicata la situazione al Comune, ci vogliono persone competenti e con voglia e tempo da dedicare alla casa comunale”. Sicuro il ricorso a tecnici esterni, anche perché Somma può contare, in consiglio comunale, soltanto su quattro consiglieri eletti con le sue liste. Sul consiglio comunale pomeridiano, Somma osserva: “esso dovrebbe tornare a essere un’abitudine. L’ho detto in campagna elettorale: conto sulla partecipazione attiva e democratica dei cittadini”. Somma ha vinto le elezioni battendo, per 42 voti al ballottaggio, una vera armata, quella di Enzo Bennet che era data all’inizio per favorita, visto che le sue tre liste erano composte anche da nove tra ex consiglieri e assessori comunali e che poteva contare sull’appoggio di tutti i sindaci dei dell’Irno, del Governatore Vincenzo De Luca, di parlamentari e consiglieri regionali. Sul rischio governabilità, visto che Somma ha solo 4 consiglieri, Bennet ne schiera 9 e poi si aggiungono Zampoli, Caliano e Grimaldi, Somma dice: “rivolgo un appello alla responsabilità a tutti i consiglieri”.

Antonio De Pascale

Next Post

IL VANGELO DI DOMENICA 9/7/2017. IL COMMENTO DEL PROF.ANTONIO LUISI.

Mar Lug 11 , 2017
PROF.ANTONIO LUISI, DOCENTE DI RELIGIONE CATTOLICA AL LICEO CLASSICO “VIRGILIO” E DIACONO PRESSO LA PARROCCHIA “S.MARIA DELLE GRAZIE” DI MERCATO S. SEVERINO.