IL VANGELO DI DOMENICA 4/1/2015: DIO SI FA UOMO E VIENE IN MEZZO A NOI. IL COMMENTO DEL PROF.ANTONIO LUISI.

PROF.ANTONIO LUISI, DOCENTE DI RELIGIONE CATTOLICA AL LICEO CLASSICO “VIRGILIO” E DIACONO PRESSO LA PARROCCHIA “S.MARIA DELLE GRAZIE” DI MERCATO S.SEVERINO.
 
II Domenica dopo Natale (Gv 1,1-5.9-14): Forma breve
In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto. Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati. E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità.
___________________________________________________
IL COMMENTO DEL PROF.ANTONIO LUISI:
Si fece uomo e venne tra noi.
Perché ogni anno la Chiesa celebra il Natale?  Perché abbiamo bisogno di riscoprire il senso e il gusto della gioia cristiana così diversa da quella del mondo.  La gioia cristiana è la gioia per un Dio che si prende cura di ciascuno di noi, un Dio che ci viene incontro sulle nostre vie per fare il cammino insieme, per condividere le nostre pene e le nostre lacrime, ma anche le nostre speranze. Gioia per un orizzonte inatteso , per un evento eccezionale: Dio si fa uomo affinché  l’uomo diventi come Dio.  Il prologo del  Vangelo di S. Giovanni  deve perciò diventare una scuola di vita, deve farci  imparare il segreto della vera gioia, deve allontanarci dal pericolo  di cedere a quella forza che  si nasconde nel nostro cuore e che può portarci a rifiutare la presenza di Cristo Signore nella nostra vita. Per essere veramente felici abbiamo bisogno di un Dio vicino, che riscaldi  il nostro cuore e risponda alle nostre attese più profonde. Questo Dio si è manifestato in Gesù nato dalla vergine Maria.
PROF.ANTONIO LUISI, DOCENTE DI RELIGIONE CATTOLICA AL LICEO CLASSICO “VIRGILIO” E DIACONO PRESSO LA PARROCCHIA “S.MARIA DELLE GRAZIE” DI MERCATO S.SEVERINO.

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. RIAPERTA ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE LA SP.309.

Sab Gen 3 , 2015
Da ieri l’arteria e’ di nuovo percorribile, era stata chiusa per la presenza di ghiaccio sulla carreggiata.