IL VANGELO DI DOMENICA 1/11/2015: I SANTI. IL COMMENTO DEL PROF.ANTONIO LUISI.

PROF.ANTONIO LUISI, DOCENTE DI RELIGIONE CATTOLICA AL LICEO CLASSICO “VIRGILIO” E DIACONO PRESSO LA PARROCCHIA “S.MARIA DELLE GRAZIE” DI MERCATO S.SEVERINO.
 
 
 
 
Solennità di Tutti i Santi (Mt 5,1-12)
In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.Beati i miti, perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio. Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».
_______________________________________________________________________________
IL COMMENTO DEL PROF.ANTONIO LUISI:
Le beatitudini: un programma di vita per tutti
Chi sono i santi? Il ritratto di queste persone è presente all’interno delle beatitudini. Esse infatti possono essere considerate la carta d’identità del cristiano perché delineano, in fondo, la mentalità con la quale bisogna affrontare la vita. I santi sono persone che hanno preso sul serio il Vangelo, impegnandosi a vivere l’amore, che è il vero cuore delle beatitudini. I santi sono persone che, dopo aver sperimentato l’amore di Dio, hanno fatto, di questo amore, il motore della loro vita, spesa interamente a servizio del prossimo. La biografia di un santo, è sempre  la testimonianza  di un ribaltamento della visione convenzionale e scontata del mondo, finalizzata al consolidamento della civiltà dell’amore. La rivoluzione del cuore  sarà sempre un’impresa difficile da realizzare, soprattutto se non si comprende che la vera santità consiste nell’essere uomini, in quanto Dio stesso ha assunto la natura di un uomo e non ha chiesto di vivere una vita angelica. Sforziamoci allora di vivere bene la nostra umanità e cerchiamo di assumere le beatitudini come programma di vita.
PROF.ANTONIO LUISI, DOCENTE DI RELIGIONE CATTOLICA AL LICEO CLASSICO “VIRGILIO” E DIACONO PRESSO LA PARROCCHIA “S.MARIA DELLE GRAZIE” DI MERCATO S.SEVERINO.

Antonio De Pascale

Next Post

PELLEZZANO. Celebrazioni dei Santi, Defunti e IV novembre:

Dom Nov 1 , 2015
ecco il programma degli eventi in città.