VALLE DELL'IRNO. Freddo siberiano col vento gelido "Burian". Bufera di neve

Il 26 febbraio, a Montoro, chiuse le scuole. In allerta la Protezione civile dei Comuni. A Mercato S. Severino super lavoro della Polizia Municipale del Comandate Giancarlo Troiano e per l’ “Epi”. Il 27 febbraio chiuse le scuole di Fisciano, Montoro e l’Università; dovrebbero essere aperte quelle di S. Severino e Baronissi. Nevica a tratti sul territorio. Ecco alcuni consigli per fonteggiare l’emergenza neve. “La Solidarietà” di Fisciano operativa in tutta la Valle dell’Irno. I dettagli.
 
 
Lunedì 26 febbraio 2018
Antonio De Pascale
VALLE DELL’IRNO. Anche il comprensorio situato a nord di Salerno, è sferzato, dal pomeriggio di ieri, dal vento gelido “Burian”, proveniente dalla Siberia (regione della Russia). Temperature in picchiata e rischio gelate.
Dalle prime luci dell’alba, nevicata a tratti sul territorio che, spesso, diventa una vera e propria bufera.
In allerta la Protezione civile di tutti i Comuni.
A Fisciano, fin dall’inizio della serata di ieri, “La Solidarietà”, la “Fisciano Sviluppo” e la Polizia Municipale, hanno attuato un intervento di prevenzione contro il rischio neve, con lo spargimento di sale su alcuni tratti delle strade.
Nevica soprattutto nei Comuni montani, come Bracigliano, Calvanico e Montoro, ma anche a Mercato S. Severino, a Fisciano, a Baronissi, Solofra, Serino.
Proprio a Montoro, oggi le scuole sono chiuse, su ordinanza del sindaco, Mario Bianchino.
E’ probabile che molti alunni non vadano a scuola.
I sindaci hanno ordinato, per martedì 27 febbraio, la chiusura delle scuole di Fisciano, Montoro e dell’Università; il 27 febbraio, invece, le scuole di Mercato S. Severino e Baronissi, dovrebbero essere regolarmente aperte.

Capitano Dr. Troiano

Proprio a Mercato S. Severino, per gran parte della giornata di oggi, la Polizia Municipale, comandata dal Capitano Dott. Giancarlo Troiano, è stata intensamente impegnata nelle operazioni di spargimento di sale presso le scuole del territorio e sulle arterie principali della città, comprese le strade provinciali Sp.122 e 309. Tutto l’organico della Polizia locale è stato operativo: perfino gli agenti a riposo, sono rientrati in servizio. In tale intervento, la Polizia Locale è stata coadiuvata dai volontari della Protezione civile “Epi”, coordinati da Giovanni Molinaro.
 
L’impegno dell’Associazione di volontariato “La Solidarietà” di Fisciano.
L’emergenza meteo prevista in questi ultimi giorni del mese di febbraio con l’arrivo della perturbazione siberiana, accompagnata dal “Burian”, sta vedendo impegnati gli uomini e le donne della Protezione Civile che fanno capo all’Associazione di volontariato “La Solidarietà” di Fisciano, già dalla giornata del 25 febbraio (a partire da domenica sera) con interventi preventivi spargisale su tutto il territorio di propria competenza.
Nella giornata odierna (26 febbraio), i volontari stanno compiendo interventi di soccorso laddove necessario al fine di contrastare i notevoli disagi alla circolazione veicolare e pedonale nel tentativo di limitarli al massimo.
La macchina dei soccorsi della Protezione Civile, si è messa in moto per le strade della Valle dell’Irno sin dalle prime ore del mattino con mezzi spargisale e spazzaneve al fine di liberare dalla morsa del gelo le principali arterie di collegamento e favorire lo scorrimento del traffico. Molto utile si è rivelato l’utilizzo del nuovo mezzo spargisale da poco in dotazione a “La Solidarietà” proprio per prevenire casi di emergenza come questo che si sta verificando a causa dell’eccezionale ondata di maltempo che ha sferzato tutte le Regioni della Penisola.
Molto efficace anche la collaborazione con società autostrade. I volontari si sono posizionati nei pressi dello svincolo autostradale all’altezza della barriera di Mercato S. Severino dove hanno distribuito bottiglie d’acqua e assistenza agli automobilisti.
Verranno monitorati tutti i Comuni della Valle dell’Irno, in particolar modo i tratti di strada dove le zone d’ombra potranno causare la formazione di lastre di ghiaccio sulla carreggiata, impossibili da percorrere se non con la dotazione di apposite catene per pneumatici.
Ai pedoni e agli automobilisti si raccomanda massima prudenza.
In queste e nelle prossime ore, potrebbero verificarsi:
1 interruzioni nell’erogazione di energia elettrica;
2 disservizi sulle reti di comunicazione fissa e mobile;
3. interruzioni nell’approvvigionamento idrico causa gelate;
4. malfunzionamento di caldaie o stufe alimentate a gas.
Al fine di evitare danni a tubazioni e contatori esterni, è consigliato di:
• proteggere i contatori posti all’esterno con idonei materiali isolanti;
• lasciar scorrere un filo di acqua dai rubinetti, specie la notte, per evitare che l’acqua geli nelle tubature;
In caso di congelamento del contatore, utilizzare aria calda (tipo un asciugacapelli) per scongelare. NON UTILIZZARE FIAMMA.
Si raccomanda, inoltre, massima cautela sulle strade e si invita a:
• non utilizzare veicoli a due ruote;
• limitare, laddove possibile, gli spostamenti con veicoli;
• aumentare, sensibilmente, la distanza di sicurezza e procedere con estrema cautela.
• Inoltre, nell’uscire di casa, si raccomanda di utilizzare abbigliamento idoneo.
(Nella foto sopra: il castello e il parco “Il Boschetto” di Mercato S. Severino, innevati, così come apparivano stamattina,  una pattuglia dell’Associazione “La Solidarietà” al casello autostradale dell’A30 Salerno-Caserta-Roma, all’altezza di S.Severino; il Comandante della Polizia Municipale di Mercato S. Severino, Dott. Giancarlo Troiano. Clicca sulle foto per ingrandirle)
 

Antonio De Pascale

Next Post

SIANO diventa città cardioprotetta

Mar Feb 27 , 2018
L’Associazione “InconTatto” dona un defibrillatore alla Protezione civile “Croce Azzurra”.