UNIVERSITA'. Si è conclusa la XII edizione di "UnisaOrienta":

10 giorni di incontri e 14mila studenti delle scuole superioridel Sud Italia alla scoperta dell’Ateneo salernitano. I dettagli.
 
 
 
 
Sabato 5 marzo 2016
FISCIANO. Si è conclusa martedì 1° marzo, al Campus di Fisciano, la XII edizione di UnisaOrienta, l’evento di orientamento promosso ogni anno dal Centro di Ateneo per l’Orientamento e il Tutorato dell’Università degli Studi di Salerno (CAOT) in collaborazione con i 16 Dipartimenti dell’Ateneo.
Un programma di dieci giornate di ospitalità, accoglienza e orientamento che ha contemplato: incontri di presentazione dei singoli Dipartimenti per illustrare le diverse aree disciplinari; seminari di orientamento tra docenti universitari e studenti delle superiori per illustrare l’offerta didattica dell’Ateneo; incontri-dibattito tra docenti dell’Ateneo e docenti accompagnatori per illustrare gli obiettivi formativi dei corsi di studio ed info-point per fornire agli studenti partecipanti tutte le informazioni utili su strutture e servizi presenti in Ateneo.
Il format della manifestazione ha previsto anche quest’anno, quale momento distintivo, l’incontro giornaliero di apertura in Aula Magna, con la presenza di un ospite-testimonial del mondo della cultura, della politica e delle istituzioni del territorio.
Quest’anno le “voci” di UnisaOrienta che hanno dato ai giovani partecipanti i loro “consigli di viaggio” per un’opportuna scelta universitaria, sono state:  il Capo Dipartimento Istruzione, Ricerca, Lavoro, Politiche Sociali e Culturali della Regione Campania, Antonio Oddati, il Prefetto di Salerno, Salvatore Malfi, l’Assessore alle Pari opportunità della Regione Campania, Chiara Marciani, l’Assessore all’Internazionalizzazione e alle Start up, Valeria Fascione, la Presidente della Corte di Appello di Salerno, Iside Russo, l’artista-scultore greco Costas Varotsos, il regista e già Vicedirettore del Giffoni Film Festival, Manlio Castagna, il filosofo e consigliere per la Cultura presso la Regione Campania, Sebastiano Maffettone, il Procuratore capo di Salerno, Corrado Lembo, il Presidente della Camera di Commercio di Salerno, Andrea Prete e il Vice Presidente di Confindustria Salerno, Francesco Giuseppe Palumbo.
Alla prof. Rosalba Normando, delegata del Rettore all’Orientamento, il compito di tracciare un bilancio per la XII edizione che si è appena conclusa: “Il primo bilancio della manifestazione è numerico: 14mila studenti, oltre duemila rispetto ai dodicimila previsti e prenotati. Abbiamo avuto 100 scuole da 4 regioni del Sud: Campania- da tutte le province – Calabria, Basilicata e Puglia. Per la scuola più lontana, quella di Cosenza, gli studenti si sono svegliati alle 4 del mattino per partecipare agli incontri di orientamento. Sono stati coinvolti quasi 200 docenti universitari e 700 professori delle scuole medie superiori”.
Soddisfatto il rettore dell’Università di Salerno, il prof. Aurelio Tommasetti, che ha seguito l’intera manifestazione: “Tutta la comunità dell’Ateneo, come una task-force, si è attivata per questo evento: docenti, uffici, studenti part-time. Abbiamo voluto accogliere questi studenti nel migliore dei modi, per ricordare loro che questo Campus è un vero gioiello del Centro-Sud Italia e non siamo noi a dirlo ma i dati ufficiali di attestati quotidiani nazionali. L’offerta formativa dell’Ateneo è stata ampliata sempre più, fino a contemplare oggi 75 corsi di studio diversi, tra primo e secondo livello, in un campus che può garantire, oltre alla didattica avanzata, anche funzionalità, efficienza, modernità, qualità dei servizi.  Sui nostri edifici, accanto alle bandiere dell’Italia, dell’Europa e dell’Ateneo, figurativamente sventola anche la bandiera del merito, perché esso è garantito ad ogni livello, con le opportunità concesse alle fasce deboli e con le tasse rimborsate integralmente ai meritevoli. Per i futuri talenti del nostro Ateneo stiamo lavorando su un Campus sempre più in linea con le loro esigenze, bello, vivibile e residenziale. Sono in corso di costruzione, infatti, 162 nuovi alloggi universitari al campus di Fisciano. Siamo fieri del bilancio positivo di questa edizione che è stata più lunga della precedente di due giornate: segno dell’interesse crescente che i nostri campus stimolano nei futuri immatricolati a cui non mi resta che dire ‘arrivederci a settembre’”.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI. Lo sport della città raccontato in un album di figurine.

Sab Mar 5 , 2016
E’ un vero e proprio album di figurine con tanto di storia delle società, foto degli atleti e curiosità, quello che presto sarà realizzato a Baronissi grazie ad una iniziativa della società editrice Akinda.