UNIVERSITA'. Il Sottosegretario Antimo Cesaro in visita al Virtual Lab dell'Ateneo.

L’evento è in programma il 28 maggio, alle ore 11,30. I particolari.
 
 
 
 
 
Sabato 28 maggio
FISCIANO. L’On. Antimo Cesaro, Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sabato 28 maggio, a partire dalle ore 11.30, visiterà il VR-LAB, il laboratorio di realtà virtuale del Dipartimento di Informatica dell’Università di Salerno. All’incontro parteciperanno il rettore Aurelio Tommasetti, Alfredo De Santis, direttore del dipartimento di Informatica, i docenti responsabili del laboratorio Genoveffa Tortora, Andrea Francesco Abate e Michele Nappi, e l’archeologo Salvatore Ciro Nappo. Nel corso della visita saranno presentate, principalmente, le nuove tecnologie di fruizione in ambito beni culturali.
Breve descrizione del laboratorio:
Il VR-LAB, ovvero il Laboratorio di Realtà Virtuale del Dipartimento di Informatica dell’Università di Salerno, nasce nel 2002 come struttura ad alta tecnologia mirata alla ricerca e sviluppo principalmente nei settori della Computer Grafica 3D e della Realtà Virtuale ed Aumentata, ma con ricadute anche in settori di crescente rilevanza nell’ambito dell’ICT quali Biometria e Ambient Intelligence.
Per perseguire tali obiettivi, era necessario dotare il DI di uno spazio permanente, attrezzato con la migliore tecnologia hardware e software nel quale studenti, dottorandi e ricercatori, potessero lavorare al meglio e con continuità su un ampio spettro di argomenti correlati al tema principale di ricerca.
Tra i numerosi progetti di ricerca applicata e industriale sinora realizzati o in corso di completamento da parte del VR-LAB, vanno ricordati:
– La ricostruzione de “L’Uomo e la Donna di Moregine” ovvero lo sviluppo di una tecnica originale di ricostruzione tridimensionale del volto a partire da resti ossei, in collaborazione con la Facoltà di Medicina dell’Università Federico II di Napoli;
– Il progetto di ricostruzione con tecniche di realtà virtuale del Sito B all’interno del Complesso Archeologico di Moregine, con il cofinanziamento della Regione Campania;
– La progettazione e l’implementazione di tecniche di Identificazione e Riconoscimento Biometrico sia 2D che 3D;
– Lo studio di fattibilità e la simulazione stereoscopica di un sistema di tele-assistenza avanzata per stazioni radar militari e civili;
– La ricostruzione virtuale di scene di combattimenti gladiatori nel Colosseo della Roma Imperiale;
– La realizzazione dei contenuti virtuali ed interattivi per il sito museale relativo alla Scuola Medica Salernitana.
 
Come raggiungere il VR-Lab:
1. Uscire a Fisciano (ignorando l’uscita Università);
2. Andare a destra e superare l’ingresso principale dell’Università dopo circa 200 metri dall’uscita autostradale;
3. Dopo circa 150 metri, abbandonare via Giovanni Paolo II e imboccare varco di ingresso al campus. Dirigersi verso la costruzione di un piano con i vetri a specchio contraddistinta dalla sigla F2.

Antonio De Pascale

Next Post

BRACIGLIANO. Il 28 maggio viene consegnato un defibrillatore al Comune.

Sab Mag 28 , 2016
Convegno di presentazione presso l’Oratorio “S.Giovanni Bosco”. Adottato il nuovo Piano di Protezione civile. Proseguono i lavori pubblici con l’investimento di 2 milioni di euro. I dettagli.