PELLEZZANO. "La maggioranza consiliare non esiste più, meglio tornare al voto":

Enzo Bove

Il Sindaco Pisapia

lo dichiara Enzo Bove, ex Presidente del Consiglio comunale. “Bove: “voterò in Consiglio valutando di volta in volta la validità delle proposte”. La maggioranza consiliare appesa a un filo. I particolari.
 
 
 
Antonio De Pascale
PELLEZZANO. In seguito alle dimissioni di Enzo Bove da presidente del Consiglio comunale, il primo cittadino aveva dichiarato che “Bove aveva espresso la volontà di far parte ancora della maggioranza, garantendo il suo sostegno all’attività amministrativa”. Ma arriva la smentita del dimissionario. “Ho appreso dai media – dice Bove – che il sindaco ha annunciato la mia permanenza all’interno della maggioranza e il mio voto allineato a tutte le decisioni espresse dalla Giunta. Il sindaco, che io conosco e stimo come persona perbene e prudente, penso abbia  interpretato o riferito male quanto da me comunicato. Il sottoscritto ha ribadito la sua volontà di sentirsi libero da costrizioni mentali e politiche e di voler  votare liberamente ogni suo atto sulla base del programma politico e della sua validità”. “Questo non significa – aggiunge Bove – dover votare tutti gli atti a prescindere. La maggioranza non esiste più, esiste forse un gruppo che amministra. Il voto determinante si ha solo grazie all’appoggio di chi è entrato in consiglio tra le opposizioni. Le mie dimissioni partono da una mia precisa volontà, ribadita  da mesi, nel corso anche di una riunione di maggioranza”. “Oggi assumono un significato diverso di “libertà” – conclude Bove – ma era una richiesta fatta già da tempo. In considerazione del fatto che non si è stati in grado di  portare avanti un progetto politico o quanto meno di riprogrammarlo in corsa, con una maggioranza forte e determinata a risolvere le grosse problematiche del quale il Comune è investito, è opportuno che si abbia il coraggio di rimettere la parola agli elettori, andando al voto”.
“Quale persona perbene e prudente, come riferito da Bove – replica il sindaco Pisapia – ritengo giusto per la comunità andare avanti, lavorando per i cittadini. Quando dovesse giungere una sfiducia in Consiglio comunale, saprò con certezza che, in pochi degli eletti dagli aventi diritto, hanno rispettato la volontà popolare. A ognuno la responsabilità di confrontarsi con la propria coscienza”. Oggi, alle 19, nel centro polifunzionale di Coperchia, Pisapia incontrerà i cittadini per spiegare gli ultimi eventi politici.

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. Dopo il furto dei tablet a scuola, i genitori si autotassano per ricomprarli.

Dom Set 24 , 2017
Gerardo Figliamondi, Consigliere comunale, scrive al Sindaco, Antonio Somma: “installiamo un impianto di videosorveglianza nei punti nevralgici della città, ricorrendo afinanziamenti di Enti sovracomunali, per garantire maggiore sicurezza in città”. I dettagli.