PELLEZZANO. DOMENICA 23 NOVEMBRE C'E' LA FESTA IN ONORE DI S.CLEMENTE, PATRONO DELLA CITTA'.

Ecco il programma per i festeggiamenti.
 
 
 
Domenica 23 novembre 2014
PELLEZZANO. La Comunità di Pellezzano celebra oggi il Santo Patrono, rinnovando il  grande senso di devozione e di affetto nei confronti di  San Clemente I Papa e Martire. Per tale occasione l’Assessorato alla Cultura del Comune di Pellezzano, ha predisposto, in collaborazione con la Parrocchia di San Clemente di Pellezzano Capoluogo, un programma sobrio di eventi civili e religiosi per far sentire viva la fede verso il Santo Patrono.
Alle ore 18,00 di Domenica 23 novembre, si terrà la solenne processione con il Venerato Simulacro del Patrono, per le vie del paese, a seguire ci sarà la Santa Messa che sarà officiata dal Parroco, Don Vito Granozio. In mattinata in programma altre Messe. Prenderanno parte alla processione il clero, le associazioni e le autorità cittadine accompagnati dal Concerto Bandistico “Città di Pellezzano”.
Al termine delle funzioni religiose, l’Amministrazione, con il supporto del Comitato, ha voluto organizzare in Piazza Di Vittorio un momento di festa e di convivialità: “Tutti intorno alla Vrulera” degustazione di caldarroste, il tutto accompagnato da canti, suoni e balli delle tradizioni popolari a cura del Gruppo  “E Faticun Musici Popolari Terra Terra”.
“La Festa Patronale, che l’intero Comune deve vivere – dichiara l’Assessore alla Cultura, Dottor Francesco Morra –  rappresenta un momento per tutta la comunità Pellezzanese per rigenerarsi e per trovare i giusti stimoli per una giusta ripartenza”.
“Nel giorno di San Clemente, – dichiara il Sindaco, Giuseppe Pisapia  – non possiamo dimenticare quel drammatico pomeriggio di Domenica 23 novembre del 1980, quando persero la vita circa 3 mila persone a causa del terremoto, una ferita che il sisma ha lasciato aperta a tutt’oggi. E il venerare San Clemente, vuole essere anche un’occasione di preghiera per non cancellare il ricordo di quella triste giornata, nel corso della quale interi paesi della Campania e della Basilicata furono completamente polverizzati, lasciandoci numeri impressionanti: 2914 morti, 8.848 feriti e circa 280.000 sfollati. Il  mio augurio – conclude il Sindaco Pisapia – è quello che la fede verso San Clemente possa  infondere in noi tutti la forza ed il coraggio di vivere in pace e in armonia”.

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. IL 23 NOVEMBRE C'E' LA GARA PODISTICA "MEMORIAL ANIELLO MOLINARI".

Dom Nov 23 , 2014
I dettagli.