MERCATO S.SEVERINO. Operia ex Gesema, ramo ambiente, pronti allo sciopero.

Si tratta di 38 lavoratori, in attesa di riscuotere gli stipendi di aprile e maggio. Difficile anche la situazione dei 37 operai del ramo patrimonio.
 
 
 
 
Sabato 27 maggio 2017
MERCATO S. SEVERINO. Diifficile situazione per i lavoratori ex Gesema, settore Ambiente, che, dopo l’euforia perl’assunzione presso un’altra ditta del settore, ora registrano ritardi nel pagamento dello stipendio di aprile 2017.
Le maestranze dell’ex Gesema, tramite il sindacato Fiadel, hanno chiesto un incontro ai vertici della nuova società attraverso una lettera:
“La scrivente O. S., in uno ai coordinatori Provinciali, Giannotta Gaetano e lannone Raffaele – è scritto nella missiva –  devono sottolineare la drammatica situazione in cui versano i lavoratori dipendenti del cantiere di Mercato San Severino che, come a Voi noto, già scottati dalle mensilità perdute dalla Gesema, ad oggi ancora non hanno percepito la mensilità di aprile 2017. Gli stessi, ormai, non riescono più a far pronte ai bisogni giornalieri delle loro famiglie. Stante la grave tensione che tutto ciò ha generato tra i lavoratori, si ritiene indispensabile un incontro ad horas per cercare di risolvere tali problematiche. Si precisa che, in mancanza di sollecito riscontro, atteso lo stato di agitazione già proclamato, si attiveranno le procedure per lo sciopero presso la Prefettura di Salerno”.
Purtroppo, fino ad ora, il tanto agognato face to face con la proprietà non è ancora avvenuto, nonostante i diversi appuntamenti prefissati e puntualmente annullati all’ultimo momento.
Passa il tempo e le difficoltà a cui i lavoratori devono far fronte, aumentano costantemente, infatti, manca loro la mensilità relativa al mese di Aprile 2017, con la scadenza della mensilità di maggio alle porte.
La soluzione al problema potrebbe giungere quando il Comune di Mercato S. Severino verserà alla società la quota prevista per il costo del servizio.

Antonio De Pascale

Next Post

PELLEZZANO. Escursione tra ambiente e Fede.

Dom Mag 28 , 2017
E’ in programma domenica 28 maggio.