MERCATO S. SEVERINO. Oltre 300 persone al convegno "Territorio bene comune e partecipazione popolare", organizzato da Italia Nostra, presieduta dall'Avv.Tonino Di Palma.

L'Avv. Tonino Di Palma

Vincenzo Scarano ha reso nota la proposta di riforma di alcuni articoli dello statuto del Comune. Gerardo Fenza ha fatto sentire la propria voce sul tema dei gravissimi oneri economici caduti sui proprietari dei suoli. Antonio (Tonino) Di Palma ha sottolineato che da anni, a Mercato S. Severino, ogni relazione sociale si conclude con la chiusura dei negozi, con i quali quindi chiude la città. Presenti anche molti studenti del Liceo “Virgilio”.
 
Lunedì 3 ottobre 2016
MERCATO S. SEVERINO. Si è tenuto, nel pomeriggio di venerdì 30 settembre, presso il Centro Sociale “Marco Biagi” di Mercato S. Severino, il convegno organizzato dalla locale sezione di “Italia Nostra”, dal titolo “Territorio bene comune e partecipazione popolare” con relazione del Prof. Paolo Maddalena, vice presidente emerito della Corte Costituzionale e grande partecipazione, anche di un gruppo di insegnanti ed alunni dell’Istituto d’Istruzione Superiore “P.V. Marone” di Mercato S. Severino. Ha aperto i lavori Antonio Di Palma, presidente della sezione il quale, sottolineando che l’incontro celebrava anche i trent’anni dalla costituzione della sezione di Italia Nostra a Mercato S. Severino, ha ricordato la figura di Antonio Iannello, uno degli uomini simbolo di Italia Nostra, urbanista, tenace lottatore per la causa della difesa del paesaggio, che fu presente all’inaugurazione della sezione e che fianco a fianco, insieme al Prof. Maddalena, ha intrapreso grandi battaglie a difesa dell’ambiente e del paesaggio ed ottenuto significativi traguardi. Hanno portato il loro saluto la presidente dell’Associazione locale “La Toga Rosa”, Rossella Citro, che si è soffermata sui temi sviluppati dal relatore nei testi “Il Territorio bene comune degli Italiani” e “Gli inganni della Finanza”, e dell’Associazione “Mercato S. Severino bene comune”, Vincenzo Scarano, che ha reso nota, a tutela e valorizzazione dei beni comuni, la proposta di riforma di alcuni articoli dello statuto del Comune di Mercato S. Severino, con introduzione dei Patti di collaborazione tra cittadini e Comune, richiamando le esperienze delle città di Napoli, Torino e Monza. Anche il consigliere nazionale di Italia Nostra, Raffaella Di Leo, ha portato il proprio saluto, sottolineando l’attivismo e la grande sensibilità della locale sezione dell’Associazione. Il Prof. Maddalena, felice anche per la presenza degli studenti, ha compiuto una lucida e sapiente analisi sulle scelte che hanno governato e che governano l’ordine mondiale, motivando la propria avversione alla diffusione ed attuazione del pensiero neo liberista. Alla relazione ha fatto seguito anche un dibattito su temi ambientali ed urbanistici, che ha visto l’intervento anche della vice Preside del Liceo “P.V. Marone”, Prof.ssa Liana Bonagura; presente anche Luigi De Falco, urbanista, Consigliere nazionale di Italia Nostra. Presenti all’incontro anche i consiglieri comunali uscenti Gerardo Figliamondi (del PD) e Gigi Lupone (della civica Uniti per Sanseverino), nonché l’Associazione locale “Amici della Terra” che, con l’intervento di Gerardo Fenza ha fatto sentire la propria voce sul tema dei gravissimi oneri economici caduti sui proprietari dei suoli, a seguito dell’approvazione del PUC a Mercato S. Severino. Antonio Di Palma, salutando i presenti e ricordando anche l’impegno profuso dalla sezione per Mercato S. Severino e le battaglie portate avanti, richiamando l’attenzione di tutti sul diritto alla città, ha sottolineato che oggi a Mercato San Severino ogni relazione sociale si conclude con la chiusura dei negozi, con i quali quindi chiude la città, ha dato appuntamento a tutti ai prossimi incontri sul tema della partecipazione popolare, anche per impegnarsi a risvegliare una città ormai assopita.

Antonio De Pascale

Next Post

ESERCITO ITALIANO/PERSANO. Continua in Campania l'impegno del 4° Reggimento "Carri" per il contrasto alla criminalità e per prevenire lo sversamento illegale dei rifiuti.

Mar Ott 4 , 2016
L’operazione “Strade Sicure” e “Terra dei Fuochi” delle Forze Armate, in collaborazione con le Forze di Polizia, prosegue con successo, tra il consenso e il riconoscimento dei Cittadini. Tutti i dettagli e le foto.