MERCATO S.SEVERINO. LA REGIONE CONCEDE AL COMUNE UN FINANZIAMENTO DI 7 MILIONI DI EURO PER IL RESTAURO DEL CASTELLO, CONVENTO FRANCESCANO E SITO ARCHEOLOGICO DI S.MARCO A ROTA.

Il Sindaco Romano: “ricadute positive sull’economia, lavoro e turismo”. La gara d’appalto dei lavori si terrà a settembre. I lavori inizieranno a novembre. I dettagli.
 
 
 
Martedì 12 agosto 2014
MERCATO S.SEVERINO.La Regione concede al Comune un finanziamento di quasi 7 milioni di euro per il restauro del castello, del convento francescano e del sito archeologico di S.Marco a Rota, ubicato nella frazione Curteri. Il finanziamento rientra nell’ambito delle iniziative di accelerazione della spesa che utilizza i fondi europei del Por Fesr 2007/13 ed avrà risvolti positivi sul lavoro, economia e turismo. “E’ un intervento importantissimo per la nostra Città – dice il sindaco Giovanni Romano – perchè premia la capacità progettuale del Comune e rappresenta un risultato che abbiamo perseguito con tenacia e sacrificio. La Regione, infatti, ha definitivamente individuato il nostro Comune tra i soggetti beneficiari e ci ha concesso un finanziamento pari a euro € 6.931.062,00. I lavori riguarderanno il completamento del restauro del parco archeologico ed, in particolare, la riqualificazione del nucleo abitato del castello medioevale, il restauro e la valorizzazione del sito archeologico di San Marco a Rota alla frazione Curteri e il restauro e la musealizzazione del convento dei frati minori di S.Antonio”. Entro il mese di settembre saranno bandite le gare d’appalto per cui si prevede l’inizio dei lavori per il mese di novembre. “Siamo riusciti a raggiungere importanti risultati senza false promesse, senza inganni, grazie alla passione che muove le nostre azioni e alla continuità e stabilità amministrativa – continua Romano -. L’amministrazione si impegna a portare avanti nuovi progetti senza mettere le mani in tasca ai cittadini, portando avanti la politica dei “fatti”. Ringraziamo il Presidente della Giunta Regionale, Stefano Caldoro, e l’Assessore all’Urbanistica, Ermanno Russo, perché ci hanno aiutato a realizzare due desideri comuni ai tutti i nostri cittadini. In primo luogo il completamento del restauro del Castello e di S.Marco a Rota, un’iniziativa partita nel 1996 per porre rimedio ad oltre cinquant’anni di incuria e di disinteresse. E, poi, il restauro del convento, integrandolo nella rete museale del Parco Archeologico, un vero e proprio simbolo della spiritualità e della memoria storica della nostra Comunità”. Ringrazio i frati della Provincia Francescana salernitana – conclude Romano – ed, in particolare il Parroco di S.Antonio, Padre Giuseppe Castronuovo, per aver dato fiducia alla nostra iniziativa e per averci sostenuto nel perseguirla”.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI. L'ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI, RETTO DA TONY SINISCALCO, OFFRE UN VIAGGIO-PREMIO GRATUITO AI NEO-DIPLOMATI AL PARLAMENTO EUROPEO.

Mer Ago 13 , 2014
L’Assessore Siniscalco: “premiamo, così, gli studenti meritevoli”. Domande entro il 25 agosto. I dettagli.