MERCATO S.SEVERINO. LA GIUNTA COMUNALE APPROVA IL REGOLAMENTO PER LE SAGRE:

in arrivo una disciplina più severa per il settore. Ecco cosa prevede.
 
Martedì 13 maggio 2014
MERCATO S.SEVERINO.Disciplina più severa per le sagre, grazie al nuovo regolamento che, adottato dalla Giunta Comunale, giungerà in Consiglio Comunale per la definitiva approvazione: lo annuncia l’assessore alle attività produttive, Carlo Iannone. “Il regolamento – spiega l’assessore Iannone – intende definire le modalità di fruizione degli spazi pubblici per lo svolgimento di manifestazioni e di sagre da parte di enti ed associazioni. Non è consentito a privati l’utilizzo si spazi cittadini per manifestazioni di qualunque genere”. “I sodalizi richiedenti – continua Iannone – devono essere regolarmente costituiti con atto pubblico e senza scopo di lucro; elemento essenziale è la registrazione da almeno 1 anno. Abbiamo distinto le manifestazioni secondo due tipologie: sagre che abbiano la finalità di qualificare un prodotto gastronomico tipico, e sagre, feste ed altre manifestazioni, organizzate per finalità culturali, sociali, politiche, religiose, sportive, di volontariato, folkloristiche e di promozione in genere.”
“Gli enti organizzatori – prosegue Iannone – hanno l’obbligo di presentare al Comune, a fine anno, i bilanci e dimostrare l’utilizzo dei proventi delle manifestazioni, da destinarsi, preferibilmente, per opere e attività occorrenti al capoluogo o alla frazione in cui si è svolto l’evento. Abbiamo inteso anche dare una maggiore organicità allo svolgimento delle sagre, accorpando, in un unico lasso temporale, le richieste provenienti da associazioni della stessa frazione”.
Il regolamento tutela anche il territorio: prevista una fideiussione bancaria o una polizza Rct da parte degli organizzatori dell’evento.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI. IL 14 MAGGIO - SU TELECOLORE, DALLE ORE 14,30 ALLE ORE 16 - CONFRONTO TRA I CANDIDATI A SINDACO.

Mer Mag 14 , 2014
Il programma è organizzato dalla tv salernitana e dalla “Rete dei Giovani per Baronissi”. Giovanni Moscatiello, Gianfranco Valiante, Gennaro Esposito e Giuseppe Sabatino si confrontano sui programmi.