MERCATO S.SEVERINO. Inquinamento dell'aria, l'Avv.Tonino Di Palma (Italia Nostra) scrive al Sindaco:

L'Avv. Di Palma

Fabio Iannone (Pd)

“preoccupato per i dati delle polveri sottili rilevati dalla centralina dell’Arpac”. Il Partito democratico: “favorevoli all’istituzione dell’isola pedonale in corso Diaz nei week end”. I particolari.
 
 
Martedì 22 dicembre 2015
MERCATO S.SEVERINO. L’avvocato Tonino Di Palma, presidente di Italia Nostra, ha scritto al sindaco Giovanni Romano, alla Giunta e ai consiglieri comunali per esprimere la sua preoccupazione in merito all’eventuale inquinamento atmosferico della città, che è classificato dall’Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro come cancerogeno per l’uomo.
Di Palma ha preso spunto dai dati rilevati dalla centralina mobile dell’Arpac, installata dal 2 febbraio al 28 aprile scorsi in piazza XX settembre.
“L’Arpac – dice Di Palma – rende noto che, nel periodo di monitoraggio, sono stati rilevati superamenti delle soglie previste dalla normativa vigente solo per le polveri sottili (PM10) e per la media mobile dell’ozono. Sulla base del monitoraggio effettuato, si ritiene che, per garantire un miglioramento della qualità dell’aria, sia prioritario intervenire nei mesi invernali, limitando soprattutto le fonti locali di emissione delle polveri sottili”.
L’Arpac perviene a tali conclusioni dopo aver precisato che, “per quanto riguarda le polveri sottili, PM10, si sono verificati 28 giorni di concentrazioni più elevate del limite giornaliero di 50 ug/m3 che non deve essere superato per più di 35 giorni all’anno. Anche le concentrazioni medie di PM10 relative a tutto il periodo, pari a 63 ug/m3, sono più alte del valore limite della media annuale, che è pari a 40 ug/m3 (…)”.
Di Palma chiede al sindaco Romano “se abbia adottato inziative al fine di migliorare la qualità dell’ambiente urbano in tema di mobilità e viabilità e se abbia adottato provvedimenti per la limitazione della circolazione finalizzata alla riduzione del traffico veicolare privato e la limitazione della temperatura degli impianti termici degli edifici”.
Uno dei fattori alla base del problema, è probabilmente l’intenso traffico veicolare che intasa il centro della città nelle ore di punta, conseguenza della crescita della città.
Da anni si discute circa l’istituzione dell’isola pedonale almeno nei weekend in corso Diaz, ipotesi che divide gli oltre 100 commercianti dell’arteria ma che è condivisa dai consiglieri comunali del Pd, Carmine Ansalone, Fabio Iannone e Gerardo Figliamondi: “creeremmo – dicono gli esponenti dem – una sana walking area per le famiglie e per i residenti. Se abbinata a serate a tema, sosterremmo anche i negozianti”.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI. Sicurezza in città:

Mer Dic 23 , 2015
la Giunta comunale approva una delibera per chiedere più controlli e il potenziamento dell’organico della locale stazione dei Carabinieri.