Mercato S.Severino. Il Ministero dell'Interno assegna 3,5 milioni di euro al Comune

Il Sindaco Somma

Destinati alla frazione Spiano, serviranno per progetti relativi a interventi di mitigazione del rischio idrogeologico nell’area. “E’ un programma importante – dice il Sindaco, Antonio Somma – che testimonia l’attenzione e l’impegno concreto, con i fatti, dell’Amministrazione Comunale in carica, per la tutela della Comunità sanseverinese e  a favore della salvaguardia dell’ambiente nel nostro territorio.”  I dettagli.

 
 
Mercoledì 20 marzo 2019
MERCATO S. SEVERINO. Tre milioni e mezzo di euro sono stati disposti e saranno stanziati dal Ministero dell’Interno per il Comune di Mercato S. Severino: destinati alla frazione Spiano, serviranno per progetti relativi a interventi di mitigazione del rischio idrogeologico nell’area.
Lo annuncia il Sindaco, Antonio Somma, che aggiunge : “Il Capo del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno, di concerto con il Responsabile  del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato del Ministero dell’Economia e delle Finanze, con decreto dello scorso 6 Marzo 2019, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del  14 marzo, ha individuato gli Enti beneficiari del contributo per gli interventi riferiti a opere pubbliche riguardanti la messa in sicurezza degli edifici e del territorio, secondo le previsioni di cui all’art.1 comma 853 e seguenti della legge 27.12.2017, n. 205. Il Comune di Mercato S. Severino è ricompreso tra i duecentottantasei interventi finanziati in Italia ed è uno dei sei Comuni della Provincia di Salerno a beneficiare del contributo ministeriale”.
“Gli interventi previsti e finanziati” – prosegue Somma – “sono diretti a mettere in campo iniziative  per ridurre il rischio idrogeologico nell’ambito territoriale della frazione Spiano, salvaguardare la popolazione e proteggere le infrastrutture e gli immobili. Il progetto  concilia interventi di natura estensiva, dettati da sistemazioni idraulico forestali incernierate su interventi di ingegneria naturalistica, con attività di carattere intensivo, determinate dall’inserimento di difese trasversali “briglie” e longitudinali “argini e difese spondali”.
“Sempre sotto il profilo meramente tecnico, occorre dire che sono in programma nuovi attraversamenti e una più corretta ed efficace regimentazione dei flussi provenienti dai sovrastanti impluvi, con particolare riferimento ai tratti tombati nell’area urbanizzata”.
“E’ un programma importante, a costo zero per le casse comunali“ – chiude Somma –“che testimonia l’attenzione e l’impegno concreto, con i fatti, dell’Amministrazione Comunale in carica, per la tutela della Comunità sanseverinese e  a favore della salvaguardia dell’ambiente nel nostro territorio.”   

Antonio De Pascale

Next Post

Baronissi set cinematografico

Gio Mar 21 , 2019
Protagonisti gli studenti dell’Istituto superiore “Margherita Hack”. I dettagli.