MERCATO S.SEVERINO. Il 30 gennaio fiaccolata per la tutela dell'ospedale "Fucito" di Curteri.

L'ospedale "Fucito"

Parte alle ore 19 da piazza Dante, attraversa corso Diaz e raggiunge il nosocomio. E’ organizzata dal “Comitato spontaneo pro-ospedale”, dall’Associazione “Per il diritto alla salute del Cittadino” e dalla Parrocchia “S.Marco a Rota”. Si chiede la riattivazione dei reparti di ginecologia e maternità.
 
 
 
Sabato 30 gennaio 2016
MERCATO S.SEVERINO. Stasera, con inizio alle ore 19, da piazza Dante (S.Antonio), prende il via una fiaccolata che si prefigge di attirare l’attenzione sull’ospedale “Gaetano Fucito”, ubicato nella frazione Curteri. Gli organizzatori, ovvero il “Comitato spontaneo pro-ospedale”, l’Associazione “Per il diritto alla salute del Cittadino” e la Parrocchia “S.Marco a Rota”, chiedono la riapertura dei reparti di ginecologia e maternità, chiusi da qualche settimana in conseguenza dell’applicazione della legge 161. Tali reparti sono uno dei “fiori all’occhiello” del nosocomio sanseverinese, presso i quali si registrano 500 parti all’anno circa. Offrono anche il servizio del “parto in acqua”, tra i primi del Sud Italia. La fiaccolata attraverserà corso Diaz e giungerà dinanzi all’ospedale di Curteri. L’argomento, importantissimo, vede impegnate anche le forze politiche della Valle dell’Irno. A partire dal Partito democratico, che riunirà i suoi rappresentanti istituzionali per affrontare il tema, l’On.Tommaso Amabile, consigliere regionale, il sindaco di Mercato S.Severino, Giovanni Romano, e quello di Baronissi, Gianfranco Valiante.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI. Carnevale in città, il 31 gennaio sfilata dei carri allegorici.

Dom Gen 31 , 2016
Ecco il programma della manifestazione.