MERCATO S.SEVERINO. IL 3 MARZO – ORE 16, PALAZZO VANVITELLIANO – PRESENTAZIONE DEL LIBRO "IO, INGEGNER TERRONE", DI ALDO FORBICE.

I dettagli.
 
Martedì 25 febbraio 2014
MERCATO S.SEVERINO.Il 3 marzo, alle ore 16.00, verrà presentato il libro “Io, ingegner Terrone”, scritto da Aldo Forbice. All’evento, moderato dalla giornalista Teresita Possidente e patrocinato dall’Amministrazione Comunale,  interverranno il Sindaco della Città di Mercato S. Severino, Giovanni Romano; l’autore del volume, Aldo Forbice; l’Assessore alle Politiche Scolastiche, Assunta Alfano, l’assessore alle attività produttive, Carlo Iannone; la giornalista Rita Occidente Lupo, la giornalista Annamaria Manzi, il giornalista Carmine Pecoraro, Francesco Terrone (ingegnere e poeta), Aldo G. Jatosti ( poeta e saggista,critico letterario dell’A.I.C.L. ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE CRITICI LETTERARI), Ritamaria Bucciarelli  (docente Università degli Studi di Salerno e Università Cà Foscari di Venezia).

“Il libro” – spiega l’assessore alle politiche culturali e scolastiche, Assunta Alfano  – “racconta le vicende personali del sanseverinese Francesco Terrone, colpito in giovane età da un episodio di razzismo. Il giovane ingegnere salernitano, emigrato in Lombardia in cerca di lavoro, aveva la “sfortuna” di chiamarsi Francesco Terrone. L’ingegnere non si arrende; anzi, da quella amara “lezione di vita”, trae lo stimolo per rimboccarsi le maniche e per costruire, con altri ingegneri meridionali, una grande azienda di servizi, formazione e controlli sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, con sedi in tutta Italia. Il libro racconta le vicende di questa sfida imprenditoriale, collegandole con gli atavici problemi del sottosviluppo del Mezzogiorno (criminalità compresa). In questo strano “racconto”, si aprono molte finestre, persino su Federico II di Svevia e sulla poesia”.

Antonio De Pascale

Next Post

FISCIANO. LAVORI DI MANUTENZIONE ALLA SCUOLA ELEMENTARE DI PIZZOLANO.

Mer Feb 26 , 2014
“E’ nostra priorità – dice il sindaco,Tommaso Amabile – mantenere alta l’attenzione sugli edifici pubblici, come le scuole”.