MERCATO S.SEVERINO. IL 27 MARZO GRANDE FESTA A SPIANO IN ONORE DELLA MADONNA ADDOLORATA.

S.Giovanni Paolo II incorona l'Addolorata di Spiano

La statua fu incoronata dal Papa Giovanni Paolo II. Fede e folkore, con le polpette di baccalà (nell’articolo la ricetta). Per l’occasione, tornano in paese gli gli Spianesi emigrati all’estero.
 
 
 
 
 
Venerdì 27 marzo 2015
MERCATO S.SEVERINO. Oggi, venerdì 27 marzo, si ripete l’antica festa della Madonna Addolorata, nella frazione Spiano. La statua fu incoronata, nel 1999, da S.Giovanni Paolo II, in Vaticano (nella foto: clicca col mouse sull’immagine per ingrandirla). In quel giorno, circa seicento spianesi, praticamente l’intera frazione, seguirono a Roma lo storico evento.
Il rito religioso si ripete da secoli, tra fede e folklore. Il 27 marzo, dalle prime luci dell’alba, vengono celebrate le messe ogni ora. Alle ore 17,30, processione per le strade del paese, con i fedeli che fanno a gara nel portare a spalla la statua dell’Addolorata.
Da secoli, si ripete un fenomeno particolare: di solito, durante la processione, non piove mai, anche se si è agli inizi della primavera. In prima fila, il sindaco Giovanni Romano e altri amministratori comunali, nonché carabinieri e Polizia Municipale in alta uniforme.
Molti spianesi, emigrati in Inghilterra e in Puglia, rientrano in paese per l’occasione. Immancabili le polpette di baccalà (fatte con pane, pepe, uova, sale, formaggio, baccalà) e le pietanze a base di pesce. Vietata è la carne, perché si è nel periodo quaresimale.
Nel 2011, la Chiesa è stata completamente ristrutturata. Durante la processione, i portatori cantano canzoni in un dialetto antichissimo. Alle celebrazioni religiose partecipano centinaia di fedeli, provenienti anche da altri comuni salernitani ed avellinesi.

Antonio De Pascale

Next Post

PELLEZZANO. IL FORUM DEI GIOVANI E L' "AIL" A SOSTEGNO DELA SOLIDARIETA':

Sab Mar 28 , 2015
sabato e domenica c’è l’evento “Aspettando la primavera”. I dettagli.