MERCATO S.SEVERINO. Il 21 maggio, al Parco de "Il Boschetto", c'è il Memorial "Giovanni Trotta".

Giovanni Trotta

L’evento, dedicato al giovane che morì in un incidente stradale nel 2015, è organizzato dall’Associazione “Il Sorriso”, presieduta dal Dr.Carmelo Cotini. Ecco il programma dell’evento.
 
 
 
 
Domenica 21 maggio 2017
MERCATO S. SEVERINO. Stamattina ha luogo il I Memorial “Giovanni Trotta”, organizzato dall’associazione cinofila “Il Sorriso”, presieduta da Carmelo Cotini. L’happening cinofilo si svolge al Parco del boschetto.
L’evento, che si avvale del patrocinio del Comune di Mercato S. Severino, rientra nell’intensa programmazione del sodalizio che opera da anni nella Valle dell’Irno nell’obiettivo di favorire un equilibrato rapporto tra l’uomo e gli amici a quattro zampe.
“Quest’anno – ha dichiarato il presidente Carmelo Cotini – abbiamo voluto che la nostra abituale manifestazione di primavera fosse dedicata a Giovanni Trotta, un giovane deceduto in un tragico incidente stradale il 20 giugno 2015; un ragazzo spontaneo, affettuoso e di buon carattere. Era l’amico di tutti perché riusciva ad entrare in sintonia, in maniera semplice ma autentica, con persone di ogni età e di ogni ceto sociale. Amato da tutti per la sua solarità e generosità, era un appassionato della natura e degli animali. Soccorreva in strada bastardini e cani randagi e lo faceva con amore e premura”.
Il programma della mattinata: alle ore 9,00 il presidente dell’associazione “Il Sorriso”, aprirà con la presentazione dell’evento e delle iniziative future; alle 9,30, una dimostrazione di ricerca di tartufi; alle 10,00, spettacolo di sport cinofili e dimostrazione di obbedienza; alle 10,30, esibizione delle unità cinofile istituzionali tra cui quelle della Polizia Penitenziaria; alle 11,00, la premiazione del concorso “Mi fido … di te!” per le scuole elementari della Valle dell’Irno, realizzato, nell’ambito dei MAP- Micro Azioni Progettuali 2015 di Sodalis CSV Salerno.
“Il nostro obiettivo – aggiunge Cotini – è quello di far riflettere e sensibilizzare gli alunni sul ruolo del cane nella storia, nelle favole, nelle tecniche curative e di sostegno psicologico (pet therapy), nella realtà quotidiana delle persone disabili, nel contrasto alla solitudine degli anziani e alla depressione, nelle attività di soccorso e di polizia, senza dimenticare la piaga degli abbandoni e maltrattamenti”.
L’Associazione Il Sorriso si batte per l’ introduzione dell’educazione cinofila nelle scuole, ritenenendola fondamentale per una crescita civica nella gestione quotidiana del proprio cane.
“Allo scopo di stabilire un cordiale rapporto tra cinofili e non – conclude Cotini – è indispensabile il rispetto del decoro e, quindi, dell’ igiene pubblica (raccolta delle deiezioni), dell’anagrafe canina e la prevenzione per quanto riguarda le malattie trasmissibili. La manifestazione ed il concorso sono finalizzati proprio all’opera di sensibilizzazione attraverso la comunicazione di un messaggio  che educhi ad un equilibrato approccio con il cane”.
 

Antonio De Pascale

Next Post

IL VANGELO DI DOMENICA 21/5/2017. IL COMMENTO DEL PROF.ANTONIO LUISI.

Dom Mag 21 , 2017
PROF.ANTONIO LUISI, DOCENTE DI RELIGIONE CATTOLICA AL LICEO CLASSICO “VIRGILIO” E DIACONO PRESSO LA PARROCCHIA “S.MARIA DELLE GRAZIE” DI MERCATO S. SEVERINO.