Mercato S. Severino. Furto sacrilego al cimitero di Costa

Portati via, la scorsa notte, vasi in rame, candelabri, croci in legno, e rifiniture in ottone. E’ il terzo episodio negli ultimi anni.
 
 
 
Martedì 31 luglio 2018
Antonio De Crescenzo
MERCATO S. SEVERINO. Non c’è piu’ rispetto nemmeno per i defunti. Ancora un furto al cimitero di Costa. Sono stati portati via, la scorsa notte, vasi in rame, candelabri, croci in legno e rifiniture in ottone. I ladri l’altra notte sono entrati da un ingresso secondario del camposanto e, con l’ausilio di torce, hanno messo a soqquadro il luogo sacro. Hanno portato via un po’ di tutto, senza rispettare la sacralità del luogo, arrivando a depredare cappelle e a staccare vasi e rifiniture dalle lapidi.
A scoprire l’ignobile atto, sono stati alcuni visitatori che si erano recati nella mattinata di venerdì scorso a fare visita ai loro cari. Immediatamente hanno avvisato i custodi che, a loro volta, hanno informato i vigili urbani guidati dal capitano Giancarlo Troiano e i carabinieri della locale compagnia, al comando del Maggiore Alessandro Cisternino. Gli uomini delle forze dell’ordine, giunti sul posto, hanno avviato i primi sopraluoghi per risalire agli autori del colpo, la cui refurtiva ammonta a circa cinque mila euro.
Intanto, sul web e sui social esplode la rabbia dei cittadini, in quanto, già in passato, il cimitero era stato preso di mira dai malviventi. Si pensa che ad agire possa essere una banda specializzata oppure un gruppo di balordi.

Antonio De Pascale

Next Post

Università. Al via "Falaut Campus" 2018

Mer Ago 1 , 2018
Inizia il campus estivo dedicato alla musica e organizzato dall’Associazione Flautisti italiani. Masterclass, Corsi, Showcases. Ogni sera, concerti aperti al pubblico. I dettagli.