MERCATO S.SEVERINO. E' morto il Maresciallo Alessandro Cerrone, ex comandante della stazione dei Carabinieri.

Il Maresciallo Cerrone

Aveva 79 anni. Durante l’emergenza del terremoto del 1980, salvò quattro persone.
 
 
 
 
Mercoledì 9 marzo 2016
MERCATO S.SEVERINO. Addio al maresciallo-gentiluomo. Ieri pomeriggio, nella frazione Curteri, si sono svolti i funerali del cavaliere Alessandro Cerrone, maresciallo maggiore in congedo dei carabinieri. Fu comandante della stazione dell’Arma di S.Severino per una ventina di anni, fino al 1997. Aveva 79 anni. Ligio al dovere, fedele allo Stato e all’Arma, gentile nei rapporti sociali, condusse alcune indagini importanti, quando a Mercato S.Severino c’era solo la stazione dei carabinieri e non ancora la compagnia. Si distinse, dando prova di coraggio, senso del dovere e altruismo, durante l’emergenza seguita al terremoto del 23 novembre 1980, quando salvò la vita a quattro persone rimaste intrappolate nelle macerie. Originario di Casandrino (Napoli), lascia la moglie, Angelina Mollo, i figli Francesco, Pietro e Maria Consiglia, le nuore Rosa Sannino e Annarita Loria, il genero Michele Di Filippo. I figli Francesco e Pietro hanno ereditato dal papà la passione per i carabinieri, nei quali sono arruolati. Tanta la gente presente alla cerimonia funebre, tra cui il comandante attuale della stazione dei carabinieri, luogotenente Fierro, i colleghi Leo e D’Arienzo e poi i componenti della sezione locale dell’ “Anc”, associazione nazionale carabinieri in congedo, guidata dal maresciallo Rocco Rescigno. “Perdiamo un ottimo collega – dice Rescigno -, un caro amico che ha dedicato tutta la sua vita all’Arma, il suo ideale di vita. E’ stato anche presidente della nostra sezione per cinque anni. Lo ricorderemo sempre con affetto”.

Antonio De Pascale

Next Post

PELLEZZANO. Piano di assestamento forestale:

Gio Mar 10 , 2016
il progetto preliminare inviato alla Regione per l’approvazione e il finanziamento. I dettagli.