MERCATO S.SEVERINO. Deiezioni canine, il richiamo del Parroco ai proprietari dei cani.

Don Peppino Iannone

Durante l’omelia della Messa di domenica, don Peppino Iannone ha invitato di nuovo i proprietari dei cani a raccogliere i bisognini lasciati sui marciapiedi dagli amici a quattro zampe. Già a settembre scorso, il Prete era intervenuto su tale argomento durante la processione di S.Rocco. E qualcuno in città non gradisce la presa di posizione del Sacerdote. I dettagli.
 
 
Lunedì 1° febbraio 2016
MERCATO S.SEVERINO. Per la seconda volta nel giro di pochi mesi, il parroco don Peppino Iannone interviene sul grave problema delle deiezioni canine in città.
Dopo l’intervento che tenne a settembre scorso, alla fine della processione in onore di S.Rocco, ieri mattina, durante l’omelia della Messa delle ore 9,30, il Sacerdote ha richiamato l’attenzione sul fenomeno. Un intervento fatto con delicatezza e rispetto.
“Prendendo spunto dalle letture bibliche di ieri – dichiara don Peppino a irnonotizie.it -, che ci invitano a dire sempre la verità, anche se scomoda, consapevoli di essere confortati dalla protezione di Dio, ho ribadito che occorre attenzione, da parte dei proprietari dei cani, nel rimuovere le deieizioni lasciate sui marciapiedi o in strada. Solo pochi conduttori degli animali non rispettano tale regola, la maggior parte di essi lo fa”.
Qualcuno in città non ha gradito la presa di posizione del Prete, invitandolo “a farsi i fatti suoi”.
Il problema persiste da anni in via Municipio, corso Diaz, via Ovidio Serino, nel parco de “Il Boschetto”, nel parcheggio di via Giovanni Falcone, nella villa comunale e in alcune frazioni.
L’Amministrazione comunale ha creato un’apposita area delimitata nel parco verde de “Il Boschetto” in cui i cani possono espletare i loro bisogni fisiologici. Alcuni anni fa, installò, in varie zone della città, i distributori automatici dei kit utili per rimuovere le feci lasciate dagli animali.
Sull’argomento è intervenuto anche Fabio Iannone, consigliere comunale del Pd, che ha sollecitato l’attivazione del servizio di vigilanza delle guardie ambientali volontarie e la riapertura del canile municipale in località “Lavinaio” della frazione S.Vincenzo.
 

Antonio De Pascale

Next Post

PADRE PIO TORNA A PIETRELCINA (11-14 FEBBRAIO) 100 ANNI DOPO LA SUA MORTE.

Lun Feb 1 , 2016
            Pietrelcina (Benevento) – Padre Pio torna a Pietrelcina per la prima volta da quando è stato proclamato Santo. Un evento straordinario che, tra l’altro, ricade a cento anni dal suo anniversario: il 17 febbraio del 1916, Francesco Forgione lasciò Pietrelcina per entrare nella comunità […]