MERCATO S. SEVERINO. De Luca-show: il Governatore in città a sostegno di Enzo Bennet.

Abbracci, applausi, selfie per De Luca: “San Severino – ha detto – è una Città importante, che va governata e non strappata a qualcuno. Al Comune c’è qualche conto da sistemare. Ecco i miei progetti per lo sviluppo di San Severino”. Il gustososo siparietto col signor Tonino Coda, che esce dal salone del barbiere e, con la schiuma da barba sul viso, si fa fotografare col Presidente della Regione”. I dettagli.
 
Lunedì 5 giugno 2017
Antonio De Pascale
MERCATO S. SEVERINO. De Luca-show, sabato mattina, in città. Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, è stato a San Severino per sostenere il candidato sindaco Enzo Bennet. Preciso come un orologio svizzero, il Governatore è arrivato in corso Diaz alle ore 11,53, sette minuti in anticipo rispetto all’orario previsto. Ed è stato un tripudio di applausi, sorrisi, abbracci, selfie. Con un gustoso siparietto: giunto in via Agostino Guerrasio, un signore, Gaetano Coda, è uscito dal negozio del barbiere in cui si trovava e si è fatto fotografare con la schiuma da barba sul viso proprio insieme a De Luca, che si è lasciato andare a una simpatica battuta: “ci vuole – ha detto – schiuma nuova in città”. Il numero uno di Palazzo Santa Lucia e un figlio, Piero, sono stati accolti da Bennet, dagli Onorevoli Tino Iannuzzi e Tommaso Amabile, dai sindaci di Fisciano (Vincenzo Sessa), Bracigliano (Antonio Rescigno), Calvanico (Franco Gismondi) e da numerosi altri amministratori comunali della Valle dell’Irno. Ma, soprattutto, da centinaia di cittadini che hanno quasi travolto con il loro affetto il Governatore campano, che ha attraversato corso Diaz, il cuore sociale ed economico della città capofila della Valle dell’Irno. Prima tappa, al bar “Fortunato”, dove ha salutato i proprietari, poi la ripresa lungo il corso. Seconda tappa, presso l’antica pasticceria “Imperio” del 1860 della signora Anna Pierri, che ha donato a De Luca dei vassoi con dolcetti speciali. La gente – circa trecento le persone che seguivano De Luca – ha costretto la polizia municipale a deviare il traffico dal corso verso la traversa che conduce in via Municipio. E’ a questo punto, che De Luca imbocca via Agostino Guerrasio, dove avviene il gustoso siparietto col signor Coda che si fa fotografare, col volto pieno di schiuma da barba, proprio al fianco del presidente della Giunta regionale. Poi, tappa finale al bar “Caldarelli”. “L’obiettivo – ha detto De Luca – non è strappare San Severino a qualcuno, ma è governare Mercato San Severino, che è una città importante, che è destinata ad avere un ruolo strategico in provincia, che può beneficiare di uno sviluppo straordinario. San Severino è parte integrante dell’area metropolitana di Salerno, dobbiamo integrare le funzioni. L’obiettivo è creare lavoro, sviluppo, dare la possibilità, alle ragazze e ai ragazzi di San Severino, di trovare occupazione”. De Luca ha poi illustrato i grandi progetti in cui San Severino sarà protagonista: “penso al raddoppio della Salerno/Avellino – ha detto –, alla riattivazione della linea ferroviaria Codola-San Severino, alla realizzazione dell’asse ferroviario con l’Università. San Severino è un’area strategica per la retroportualità di Salerno: qui, bisogna creare un’area di interporto legata alle attività portuali di Salerno. Qui c’è un’area strategica che può recuperare occasioni di sviluppo importanti. Quello che decide, è la qualità dell’amministrazione: bisogna trovare un amministratore  serio e, per quello che ci riguarda, avere un’amministrazione di persone che non badano a creare clienti, ma a formare donne e uomini liberi, come Bennet”. De Luca si è poi soffermato su Bennet: “lui – ha aggiunto – garantisce una grande capacità amministrativa. Qui c’è qualche conto da risanare al Comune. Bennet è funzionale anche a questo: avere una persona con esperienza amministrativa e anche con capacità professionali – lui è commercialista –, consente di recuperare l’equilibrio di bilancio al Comune, tale da lavorare per recuperare i posti di lavoro che questa situazione finanziaria mette a rischio. Non c’è molto da pensare sulla situazione finanziaria del Comune, c’è da leggere i numeri; quando si fanno i bilanci, si leggono i numeri e, quando i numeri sono pesanti come a San Severino, è chiaro che bisogna essere preoccupati”.
(Nelle foto sopra: De Luca in città. Clicca sulle immagini per ingrandirla)

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. Incidente con la moto, muore la 15enne Valentina Cerrato.

Lun Giu 5 , 2017
Il sinistro si era verificato pochi giorni fa, sulla strada che collega Curteri e Sant’Angelo.