MERCATO S. SEVERINO. Crisi politica al Comune e della Ge.Se.Ma., debiti e polemiche, manifesti del Partito Democratico:

Patrizia Frallicciardi

I manifesti del Pd

riepilogo della vicenda, iniziata a giugno scorso. Mai, dal secondo dopoguerra ad oggi, il Comune era stato commissariato. Oggi è retto addirittura da tre commissari. Non era mai successo, nemmeno con le tanto vituperate amministrazioni comunali guidate dalla Democrazia Cristiana. Repetita iuvant. L’articolo è disponibile anche sull’edizione odierna e cartacea del quotidiano Il Mattino.
 
Antonio De Pascale
MERCATO SAN SEVERINO.La crisi politica scoppiata al comune all’inizio dell’estate – con lo scioglimento del consiglio comunale in conseguenza del fatto che la maggioranza consiliare non si presentò il 24 e 28 giugno per l’approvazione dei bilanci consuntivo 2015 e previsionali 2016/2018 –, che ha comportato l’insediamento del commissario prefettizio, Fulvia Zinno (che ha richiesto l’ausilio di un sub-commissario, Sergio Rivetti), e del commissario ad acta, Valentino Antonetti, per l’approvazione dei bilanci consuntivo 2015 e previsionali 2016/2018 (il comune non era mai stato commissariato dal secondo dopoguerra a giugno scorso; oggi, addirittura, ci sono tre commissari), continua a generare polemiche infuocate in città. Ancora una volta, è il Partito democratico – tramite la locale sezione guidata dalla segretaria, Patrizia Frallicciardi, e dagli ex consiglieri comunali Carmine Ansalone, Fabio Iannone e Gerardo Figliamondi -,  unica vera opposizione all’amministrazione comunale uscente guidata dall’ex sindaco Giovanni Romano, a denunciare verità forti e scomode. Il Pd, infatti, l’altro ieri, ha fatto affiggere manifesti in città relativi all’approvazione del bilancio consuntivo 2015 e alla drammatica situazione finanziaria della società partecipata Ge.Se.Ma.. Ecco, di seguito, il testo del manifesto, dal titolo “Per dovere di informazione”: “Il bilancio consuntivo 2015 approvato dalla Giunta Romano – si legge – è stato revocato dal commissario ad acta per evidenti difformità rilevate nei documenti contabili, tanto da contravvenire ai principi dell’esattezza e veridicità previsti dalla legge; dal bilancio consuntivo 2015 redatto dal commissario ad acta risulta il mancato rispetto del patto di stabilità, ulteriori debiti fuori bilancio da riconoscere pari a 10 milioni e 700mila euro; risultato di amministrazione: – 30 milioni e 215mila euro; a ciò si aggiunge il debito della società partecipata Ge.Se.Ma. che, al 31 dicembre scorso, ammontava a 22 milioni e 800mila euro. Questo è il futuro che conosci”, concludono i manifesti, a firma di Frallicciardi. Intanto, si è dimesso l’amministratore delegato della Ge.Se.Ma., avvocato Andrea Torre. Zinno ha pubblicato il bando per l’incarico da conferire al nuovo amministratore delegato.
(Nelle foto sopra: Patriza Frallicciardi, segretaria del Partito Democratico di Mercato S. Severino, e i manifesti del Pd. Clicca sulle immagini per ingrandirle)

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. Gli alunni del 1° e 2° Circolo didattico hanno aderito alla manifestazione "Puliamo il Mondo".

Sab Set 24 , 2016
I particolari.