MERCATO S.SEVERINO. ANCORA UN RAID VANDALICO AL RAGIONERIA "VIRGILIO".

Il Ragioneria Virgilio di Mercato S.Severino

I soliti ignoti versano creolina all’ingresso dell’Istituto tecnico. Si tratta almeno del quindicesimo episodio negli ultimi due anni ai danni dell’Istituto “Virgilio”. I particolari.
 
 
 
 
Giovedì 5 marzo 2015
MERCATO S.SEVERINO. “Restiamo senza parole. Ci chiediamo chi possa avere interesse a far saltare le lezioni. No ci sono più commenti da fare”: lo dicevano, ieri mattina, alcuni studenti delusi del Ragioneria “Virgilio”, ubicato nella frazione Pandola, oggetto dell’ultimo raid vandalico eseguito nella notte tra martedì e mercoledì scorsi.
Si tratta almeno del quindicesimo episodio, registrato negli ultimi due anni e mezzo, ai danni dell’istituto scolastico superiore “Virgilio”. Per giunta, messo in atto dai soliti ignoti e con il solito modus operandi: una dose di creolina versata all’ingresso della scuola. E così, ieri mattina, i circa 400 alunni dell’istituto tecnico, hanno deciso di non entrare in classe, ritenendo ancora persistente, in alcuni ambienti, l’odore acre emanato dalla sostanza chimica. E, nemmeno oggi, è certo se faranno ritorno tra i banchi.
Sembra quasi una serie interminabile questa dei raid vandalici ai danni della scuola superiore in oggetto. Due mesi fa, un identico caso allo stesso Ragioneria, per giunta già colpito negli anni scorsi; tra il 2 e il 3 febbraio e nella notte tra l’11 e il 12 febbraio scorsi, due episodi identici ai danni del centro sociale “Marco Biagi” del capolugo comunale, che è la sede provvisoria di alcuni indirizzi del liceo “Virgilio”. Ma, l’elenco potrebbe continuare a lungo se si procedesse a ritroso nel tempo. L’azione dei vandali è favorita dall’assenza di un sistema di videosorveglianza esterno ai due plessi in questione.
I carabinieri della locale compagnia, comandata dal capitano Rosario Basile, ieri hanno effettuato un sopralluogo nell’edificio e stanno indagando su tutti gli episodi simili. Delusa e amareggiata la preside, Luigia Trivisone.
Tuttavia, la reiterazione di questi episodi, non mette in discussione l’ottima preparazione culturale che i docenti del “Virgilio” assicurano agli alunni. Basti pensare al fatto che, come confermano i dati in possesso della scuola, chi si diploma al “Virgilio” ha ottime possibilità di laurearsi e di farlo con una votazione alta. Non a caso, a partire dagli anni ’70, al “Virgilio” si sono formati centinaia di giovani della Valle dell’Irno e del Monterese, molti dei quali sono poi diventati ottimi e stimati professionisti, in varie branche del sapere. Una conferma della bontà dell’offerta formativa, è giunta poche settimane fa, quando la V ITE del “Virgilio”, ha vinto un concorso nazionale dedicato alla Grande Guerra ed è stata premiata, lo scorso 10 febbraio, a Roma, dal Presidente della Repubblica, Sergio Matterella, dal Presidente della Camera, Laura Boldrini, e del Ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini.
Intanto, si attende la ripresa dei lavori per la costruzione della nuova sede scolastica, fermi da quasi due anni, in una zona posta al confine tra le frazioni S.Vincenzo e Lombardi.

Antonio De Pascale

Next Post

FISCIANO. "LA SOLIDARIETA' " PRESENTA UN PROGETTO AL MINISTRO DEL LAVORO.

Ven Mar 6 , 2015
Riguarda l’assistenza al trasporto di minori e disabili. I dettagli.