MERCATO S.SEVERINO. Al via i lavori per i nuovi tratti fognari sul territorio comunale.

“E’ stato riammesso a finanziamento, sulla nuova programmazione 2014/2020, della Regione Campania, il progetto per il completamento della riqualificazione ed il risanamento dei corpi idrici, confermando l’intero finanziamento, rappresentato dai fondi non utilizzati alla data del 31 gennaio 2015″:  lo comunica il sindaco dimissionario, Giovanni Romano. Ecco cosa prevede il progetto da 2.496.327,00 euro.
 
 
Giovedì 7 luglio 2016
MERCATO S. SEVERINO.  “E’ stato riammesso a finanziamento, sulla nuova programmazione 2014/2020, della Regione Campania, il progetto per il completamento della riqualificazione ed il risanamento dei corpi idrici, confermando l’intero finanziamento, rappresentato dai fondi non utilizzati alla data del 31 gennaio 2015.”  Lo comunica il sindaco dimissionario, Giovanni Romano.  “L’ intervento – precisa il sindaco – riguarda la realizzazione di importanti opere fognarie e mira al risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali interessati da reflui non depurati, intervenendo sulle fasi di raccolta e depurazione delle acque reflue urbane. Una programmazione di alto livello, dalla quale la nostra Comunità ricaverà enormi benefici. Gli interventi che riguardano la nostra Città erano stati programmati nel 2013 nell’ambito del Grande Progetto della Provincia di Salerno, messo a punto e finanziato dalla Giunta regionale guidata da Stefano Caldoro, quando ricoprivo la carica di Assessore Regionale all’Ambiente. L’esecuzione delle opere era stata affidata alla Provincia di Salerno e ha subito dei rallentamenti burocratici che adesso sono stati definitivamente risolti”. “Con i finanziamenti europei – aggiunge il primo cittadino – i lavori di riqualificazione potranno essere effettuati senza gravare sulle casse comunali. La nostra città è stata oggetto di un finanziamento complessivo di ben 2.496.327,00 euro per realizzare nuovi tratti fognari, senza nessun onere a carico del bilancio comunale, che vanno a completare la rete esistente per il recapito nell’impianto di Mercato S. Severino ed eliminano alcune criticità per garantire il corretto collettamento dei reflui del territorio comunale dopo la frazione Costa recapitandoli negli impianti del comprensorio Medio-Sarno. Gli interventi di estensione, rifunzionalizzazione, ricostruzione e riabilitazione della rete fognaria, interesseranno l’intero territorio comunale di Mercato S. Severino, in particolare le frazioni di S. Eustachio, Sant’Angelo, Curteri, Spiano, Corticelle e Costa. Nello specifico, l’intervento prevede a S. Eustachio il potenziamento della rete fognaria di Via S. Felice fino al partitore esistente dal quale si dirama l’emissario con recapito pluviale del torrente Solofrana e, nella stessa strada, la realizzazione di un tratto di fognatura; a Piro, l’installazione di un partitore in corrispondenza della fogna mista esistente; a Via Traino di Costa, la risoluzione della difficoltà di immissione della fogna con la realizzazione di una nuova fogna mista; a Via Corte Pisano, sempre a Costa, la rifunzionalizzazione di un tratto di fognatura esistente mal funzionante; a Curteri la risoluzione delle criticità che interessano l’abitato della località Catavato, a Sant’Angelo, la posa di una fogna mista e la riqualificazione di un tratto esistente in Largo Lampranti; a Spiano, l’eliminazione degli scarichi neri nel canale del Consorzio di Bonifica mediante collettamento dei reflui e realizzazione di un tratto di fognatura; in Via Campi e Via Laviano, l’estendimento del servizio fognario ad una zona attualmente non servita, mediante la realizzazione di due rami fognari di fogna nera ed un ulteriore tratto in Via Corticelle.” “Si tratta di interventi importanti – conclude Romano – che ci consentiranno di risolvere radicalmente le criticità annose quali le piene straordinarie del torrente con i conseguenti allagamenti. Il rifacimento dei muri spondali, il dragaggio del Solofrana, dalla vasca di laminazione fino alla foce del fiume sono interventi compresi nel Grande Progetto Sarno, un’importante opera che, purtroppo, le opposizioni messe in atto dagli altri Comuni hanno rallentato, penalizzandoci”.
 
 

Antonio De Pascale

Next Post

CAPACCIO PAESTUM. Il 10 luglio c'è lo spettacolo "Scene Augustee", drammatizzazione dell'opera di Aristide La Rocca.

Ven Lug 8 , 2016
Lo spettacolo è in programma alle ore 20, nella piazzetta della Basilica Paleocristiana. Rientra nell’ambito delle manifestazioni legate alla XXII EDIZIONE del Premio “Poseidonia – Paestum”  e delle celebrazioni nel decennale della scomparsa del poeta.