Marina Militare: dal 19 al 21 maggio, la nave Caio Duilio in sosta nel porto di Salerno al termine dell'esercitazione "Mare Aperto"

Dal 19 al 20 maggio la popolazione potrà salire a bordo e visitare il cacciatorpediniere della Marina Militare, che ha partecipato all’esercitazione Mare Aperto, svoltasi per dieci giorni nel Mediterraneo Centrale, insieme alle componenti delle altre forze nazionali e Nato, con lo scopo di favorire il processo di integrazione necessario per assicurare la difesa degli interessi nazionali.  I particolari.
 
Venerdì 18 maggio 2018
MARINA MILITARE: NAVE CAIO DUILIO IN SOSTA A SALERNO AL TERMINE DELL’ESERCITAZIONE MARE APERTO
Dal 19 al 20 maggio la popolazione potrà salire a bordo e visitare il cacciatorpediniere della Marina Militare
Segui le novità della #MarinaMilitare live su Twitter: @ItalianNavy #ProfessionistiDelMare
SALERNO. Dal 19 al 21 maggio, il cacciatorpediniere Caio Duilio della Marina Militare sosterà nel porto di Salerno, al termine della sua partecipazione all’esercitazione Mare Aperto, svoltasi per dieci giorni nel Mediterraneo Centrale, insieme alle componenti delle altre forze nazionali e Nato, con lo scopo di favorire il processo di integrazione necessario per assicurare la difesa degli interessi nazionali.
In uno scenario di crisi internazionale, nave Duilio, ha messo in pratica le capacità operative del proprio equipaggio, 196 militari tra uomini e donne, e dei numerosi apparati di comunicazione tradizionale e satellitare di ultima generazione.
Durante l’addestramento, iniziato lo scorso 7 maggio e svoltosi nella maniera più realistica possibile, nave Duilio ha mostrato l’efficacia dei sensori e dei sistemi d’arma imbarcati, indispensabili per assolvere nel quotidiano i propri compiti di Forza Armata attraverso attività di presenza, di sorveglianza marittima, di trasporto ed evacuazione sanitaria con i velivoli imbarcati e di collaborazione con le altre Marine dei Paesi rivieraschi.
Nave Caio Dulio, uno dei due cacciatorpediniere lanciamissili della classe Orizzonte, con tecnologie di bordo all’avanguardia, è, inoltre, in grado di svolgere compiti di comando e controllo, anche in situazioni di crisi ed emergenza umanitaria, operando nella piena autosufficienza logistica, senza dipendere dal territorio sul quale o vicino al quale è richiesto di interagire o operare.
Risultato di un programma di collaborazione con la Marina francese, con una lunghezza di oltre 150 metri e un dislocamento a pieno carico superiore alle 7000 tonnellate, l’unità è stata varata il 23 ottobre 2007 presso i cantieri navali di Riva Trigoso e consegnata alla Marina Militare il 3 aprile 2009.
Durante la sosta nella città di Salerno, la nave sarà ormeggiata presso il Molo 3 Gennaio e aperta per le visite a bordo a favore della popolazione nelle seguenti modalità:
· Sabato 19 maggio dalle 15:00 alle 19:00
· Domenica 20 maggio dalle 10.00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 19:00

Antonio De Pascale

Next Post

Il Vangelo di domenica 20/5/2018. Il commento del Prof. Antonio Luisi

Ven Mag 18 , 2018
Prof. Antonio Luisi, Docente di religione cattolica al Liceo classico “Virgilio” e Diacono presso la Parrocchia “S. Maria delle Grazie” di Mercato S. Severino