FISCIANO. RITROVATO IL MEZZO PER IL TRASPORTO DEI DISABILI RUBATO ALL'ASSOCIAZIONE "LA SOLIDARIETA' ".

Era parcheggiato all’uscita dell’autostrada di Eboli. “Evidentemente – dice Alfonso Sessa, Presidente de “La Solidarietà” – i ladri sono stati mossi da uno scrupolo di coscienza decidendo di restituire uno strumento utilizzato nell’ambito dei servizi sociali”. I dettagli.
 
 
Mercoledì 5 novembre 2014
FISCIANO.E’ stato ritrovato, nei pressi dell’uscita autostradale di Eboli, il mezzo adibito al trasporto dei disabili che, una settimana fa, era stato rubato dal parcheggio antistante l’associazione di volontariato “La Solidarietà” di Fisciano.
Il presidente del sodalizio di volontariato, Alfonso Sessa, a seguito del furto subito, aveva espresso tutto lo sdegno e il rammarico per il colpo messo a segno dai ladri, che non si erano minimamente preoccupati che la loro azione aveva provocato l’interruzione di un servizio indispensabile per una particolare categoria di soggetti bisognosi.
“Evidentemente – ha dichiarato Sessa dopo il ritrovamento del mezzo – i ladri sono stati mossi da uno scrupolo di coscienza, decidendo di restituire uno strumento utilizzato nell’ambito dei servizi sociali. A tal proposito, intendo ringraziare anche i carabinieri della locale stazione di Fisciano, che, a seguito della mia denuncia, si sono attivati in maniera capillare per ritrovare il mezzo rubato”.
E’ probabile che i ladri, sentendosi braccati dall’imminente intervento delle forze dell’ordine, abbiano deciso di abbandonare la refurtiva all’uscita di Eboli sull’autostrada Salerno – Reggio Calabria. I militari dell’Arma, infatti, hanno visionato più volte le immagini delle registrazioni effettuate dal sistema di videosorveglianza installato all’esterno del piazzale dov’è situata la sede de “La Solidarietà” alla frazione Lancusi di Fisciano, individuando, in parte, i malviventi che hanno agito.
Il mezzo, dopo le segnalazioni di alcuni automobilisti che lo hanno notato fermo in una posizione insolita, è stato recuperato dai carabinieri della locale stazione di Eboli, i quali, una volta accertatisi della proprietà del veicolo, hanno provveduto ad allertare i colleghi di Fisciano, che si sono attivati per trasferirlo alla sede di Lancusi.
I volontari presenti in associazione al momento della consegna del mezzo hanno accolto con un grande applauso il ritrovamento del veicolo, che, già oggi, si rimetterà in moto per assolvere alla sua funzione di trasporto dei disabili.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI. WIFI GRATUITO IN CITTA'.

Mer Nov 5 , 2014
Attualmente il servizio interessa via san Francesco, Corso Garibaldi e piazza della Repubblica, Parco della Rinascita e il Comune. Il Sindaco Valiente: “vogliamo estendere il segnale in tutta la città”.