FISCIANO. Nasce l'associazione che sostiene la causa di santificazione di don Alfonso De Caro.

Don Alfonso De Caro

Il Sacerdote, originario di Lancusi, morì a 37 anni mentre era missionario in Brasile.
 
 
 
Martedì 29 dicembre 2015
FISCIANO. Muove i primi passi il processo che mira alla santificazione di don Alfonso De Caro, il sacerdote originario di Lancusi morto a 37 anni mentre era missionario in Brasile. Infatti, stasera, alle ore 19,30, presso i locali della parrocchia di Lancusi, viene costituita l’associazione che perorerà la richiesta di beatificazione di don Alfonso. Alla riunione partecipano il parroco, don Aniello Del Regno, la giornalista Patrizia De Madcellis di “Telediocesi”, l’ingegnere Corrado Cavaliere, e la professoressa Anna Maria Galdieri.
La costituenda associazione, suggerita anche dall’Arcivescovo di Salerno, Mons.Luigi Moretti, collaborerà con il postulatore della causa di beatificazione, l’avvocato e giornalista Alfonso Sarno. Avrà il compito di cercare testimonianze e documenti che attestino le virtù eroiche di don Alfonso De Caro, il quale lasciò la vita più tranquilla della sua Lancusi per servire i più poveri del Brasile.
E don Alfonso quasi “profetizzò” la sua fine. Solvea dire, infatti: “se un giorno dovessi morire per i miei fratelli di missione, sarebbe l’unico modo per dare significato alla mia vita”.
Don Alfonso nacque a Lancusi il 27 giugno 1940 e fu missionario dal 1968 al 1977 in Brasile, terra in cui, il 15 maggio 1977, morì annegando nel fiume Acre, mentre, a bordo di una canoa, si recava a visitare un gruppo di fedeli. Il suo corpo non fu mai ritrovato.
Don Aniello Del Regno, a settembre scorso, ha inviato una lettera al Vescovo della Diocesi brasiliana di Rio Branco, Joaquìn Pertinez Fernandez, chiedendogli di “esaminare l’introduzione della causa di canonizzazione di don Alfonso”.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI. Il 1° gennaio 2016 concerto di Capodanno in Aula consiliare.

Mer Dic 30 , 2015
“Note di pace dal Rotary” è l’evento di musica classica promosso dal Club Salerno Nord dei due Principati in collaborazione con l’amministrazione comunale. Il concerto, gratuito, è a invito fino ad esaurimento posti. E’ ancora possibile prenotarsi presso l’Ufficio Informagiovani del Comune.