FISCIANO. Mostra su don Alfonso De Caro, il sacerdote di Lancusi morto missionario in Brasile.

Don Alfonso De Caro

Viene inaugurata il 20 giugno, presso i locali della Parrocchia. Prosegue l’iter che si prefigge di Beatificare don Alfonso.
 
 
 
 
 
 
FISCIANO. Lunedì 20 giugno viene inaugurata, presso la sala “S.Giuseppe” della parrocchia “S.Giovanni Battista” di Lancusi, frazione di Fisciano, la mostra dedicata a don Alfonso De Caro, il sacerdote in “odore di santità” e per il quale è alle fasi iniziali il processo di beatificazione. La mostra è visitabile nei giorni 20 giugno e 24, 25, 26 e 27 giugno, dalle ore 20 alle ore 23, nell’ambito dei solenni festeggiamenti in onore di S.Giovanni Battista. La mostra consta dei diari spirituali di don Alfonso, da lui scritti a mano, dei suoi libri di scuola, dei libri a lui dedicati, di foto che ritraggono il giovane sacerdote innamorato di Cristo. L’ingresso è gratuito. “Spero – dice l’avvocato Alfonso Sarno, postulatore della causa di beatificazione – che, a settembre prossimo, potrà avviarsi il libello, ovvero l’atto introduttivo per la causa di beatificazione, formato dalla biografia del sacerdote, dai documenti, dalle testimonianze con cui si potrà chiedere al Vescovo l’avvio del processo di beatificazione”. Don Alfonso nacque a Lancusi il 27 giugno 1940 e fu missionario dal 1968 al 1977 in Brasile, terra in cui, il 15 maggio 1977, morì annegando nel fiume Acre mentre, a bordo di una canoa, si recava a visitare un gruppo di fedeli. Il suo corpo non fu mai ritrovato.

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. Un'azienda chiede al Comune di insediarsi nell'area produttiva di Curteri.

Dom Giu 19 , 2016
Il Sindaco, Giovanni Romano: “è il segnale della ripresa economica”. Si spera in nuovi posti di lavoro. I dettagli.