FISCIANO. Lorella Cuccarini elogia i volontari de "La Solidarietà".

La showgirl romana è stata al Teatro di Ateneo dell’Università degli Studi di Salerno in qualità di ospite della rassegna culturale Davimedia, curata dai professori Roberto Vargiu e Marco Pistoia.
 
 
 
Mercoledì 29 marzo 2017
FISCIANO. Parole di elogio ai volontari dell’Associazione “La Solidarietà” di Fisciano sono state espresse anche dalla showgirl romana, Lorella Cuccarini, che, il 28 marzo 2017, è stata al Teatro di Ateneo dell’Università degli Studi di Salerno in qualità di ospite della rassegna culturale Davimedia, curata dai professori Roberto Vargiu e Marco Pistoia.
La Cuccarini, molto impegnata nel terzo settore e nel mondo sociale, ha mostrato apprezzamento per tutte le associazioni di volontariato territoriali, in particolare per “La Solidarietà”, presieduta da Alfonso Sessa, che, per l’occasione della sua venuta al Campus di Fisciano, ha organizzato il servizio di sicurezza per l’artista romana, accolta da un bagno di folla al Teatro di Ateneo.
“E’ molto bello – ha detto la Cuccarini – spendere il proprio tempo al servizio degli altri. Proprio per questo, mi complimento con tutti i volontari italiani e con i qui presenti amici de “La Solidarietà” di Fisciano, che, quotidianamente, si prestano per coloro che hanno maggiore bisogno. Regalare una speranza e un sorriso a chi soffre, è la cosa più bella in grado di riempire la vita di ciascuno di noi”.
Dopo l’incontro, la Cuccarini si è prestata alle foto di rito con studenti e fans che hanno affollato il Teatro dell’Università.
Al termine dell’appuntamento, svoltosi nella mattinata di martedì 28 marzo, i volontari de “La Solidarietà” hanno accompagnato la showgirl romana, ringraziandola per la sua presenza e per i complimenti ricevuti.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI. Approvato il Regolamento per la disciplina del commercio su aree pubbliche.

Mer Mar 29 , 2017
La novità più importante riguarda il mercato: oltre al consueto appuntamento del giovedì, il nuovo regolamento prevede l’istituzione di un mercato bisettimanale in piazza Mercato (martedì e sabato) riservato esclusivamente alla vendita di prodotti alimentari, fiori e piante.