CASTEL S.GIORGIO. Furti a casa del Sindaco Pasquale Sammartino e del Parroco don Antonio Pagano.

I due episodi sono avvenuti in pochi giorni. Il raid nella canonica è avvenuto mentre il Sacerdote celebrava la Messa. Indagano i Carabinieri.
 
 
 
 
Giovedì 3 dicembre 2015
CASTEL S.GIORGIO. Autorità locali nel mirino dei ladri. In pochi giorni, infatti, sono stati eseguiti due furti ai danni delle abitazioni del Sindaco, Pasquale Sammartino, e del Parroco, don Antonio Pagano.
Dopo il furto ai danni della casa del Primo cittadino, i soliti ignoti hanno svaligiato anche la canonica della parrocchia “S.Maria di Costantinopoli”, a Campomanfoli, mentre il parroco, don Antonio Pagano, stava celebrando la Messa.
Pesante il bottino asportato dall’abitazione del Sacerdote: circa 6mila euro, tra oggeti d’oro ex voto dei fedeli, denaro contante, effetti personali del parroco, tra cui alcuni orologi e penne stilografiche. E’ avvenuto pochi giorni fa.
Mentre il parroco celebrava la Messa, alla presenza di molti fedeli, i ladri, probabilmente almeno in due, hanno issato una scala nel giardino della canonica, raggiungendo una finestra della casa. Quindi, hanno forzato la finestra e si sono introdotti nell’immobile. Poi, hanno messo a soqquadro i due piani dell’abitazione, prelevando tutto quanto potevano. Infine, dall’interno dell’appartamento, hanno chiuso a chiave la porta che mette in comunicazione la casa con la sagrestìa e sono scappati. Quando don Antonio ha concluso la celebrazione eucaristica, ha tentato di aprire la porta per rientrare in casa ma l’ha trovata chiusa a chiave. Così, è stato dato subito l’allarme.
Sul posto, sono giunti i carabinieri per avviare le indagini. I delinquenti hanno agito probabilmente col volto travisato e con guanti alle mani per non lasciare tracce.

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. "Don Salvatore Guadagno presbitero all'ombra della croce":

Gio Dic 3 , 2015
è il libro che il Vescovo Emerito di Salerno, Gerardo Pierro, dedica all’amatissimo Parroco deceduto nel 1992. Storia del Sacerdote che difendeva gli ultimi, andava in tv per predicare il Vangelo e amava dire: “sono solo un povero Prete”. In molti lo rimpiangono.