CAMPANIA. La raccolta differenziata dei rifiuti è al 55%.

La migliore performance è della Provincia di Benevento (70,57%), seguita dalla Provincia di Salerno (58,42%). Legambiente presenta la fotografia della Campania che ricicla per fare la differenza. I dettagli.
 
 
 
 
Giovedì 11 giugno 2015

CAMPANIA. Ritorna l’ appuntamento con Comuni Ricicloni di Legambiente, la fotografia e monitoraggio completo della Campania che ricicla e fa la differenza. I comuni che nell’edizione 2015 hanno inviato i dati completi sono 430 su 550 (pari al 78% del totale e che rappresentano circa 4milioni e mezzo di abitanti) da cui è stata calcolata la percentuale regionale di raccolta differenziata che in Campania si assesta sul 55% Su scala provinciale, miglior performance della Provincia di Benevento, con il 70,57% di raccolta differenziata, seguita dalla Provincia di Salerno con 58,42% di Rd, terza la Provincia di Avellino con il 56,54% di Rd, a seguire la Provincia di Napoli con il 53,81% e la Provincia di Caserta con il 50,69%.

Sono solo alcuni dati del Dossier Comuni Ricicloni 2015 di Legambiente che presenta la fotografia completa, con tutte le classifiche e le buone pratiche sulla raccolta differenziata dei comuni della Campania e che sarà presentato oggi, Giovedi’ 11 Giugno, alle ore 9,30, presso Grand Hotel Salerno, Via Lungomare Tafuri 1, Salerno.

Saranno presenti: Stefano Ciafani, Vicepresidente Nazionale Legambiente; Michele Buonomo, Presidente Legambiente Campania; Antonio Gallozzi Direttore Legambiente Campania ; Carlo Di Domenico, Amministratore Microambiente S.R.L.;Gerardo Calabrese, Assessore Ambiente Comune di Salerno, Donato Cafagna, Viceprefetto Terra dei Fuochi; Fabio Costarella, Conai, Carlo Montalbetti, Comieco;Gino Schiona, Cial; Massimo Di Molfetta, Corepla; Massimiliano Avella Coreve.

Comuni Ricicloni è oramai un appuntamento consolidato, a cui aderisce un numero sempre maggiore di Comuni, che vedono nell’iniziativa di Legambiente un importante momento di verifica e di comunicazione degli sforzi compiuti per avviare e consolidare la raccolta differenziata, e più in generale un sistema integrato di gestione dei propri rifiuti. L’iniziativa di Legambiente premia le comunità locali della Campania, amministratori e cittadini, che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati da raccolta differenziata.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI. Rivoluzione digitale per il Comune:

Gio Giu 11 , 2015
arriva la raccomandata digitale. Risparmi per l’Ente locale pari a 20mila euro annui circa. I dettagli.