BARONISSI. Nel weekend torna la rassegna "Irno Comix & Games".

La manifestazione è dedicata al  mondo dei fumetti, cosplay e giochi e si svolge il 20 e 21 maggio nel Parco della Rinascita.
 
 
 
 
Sabato 20 maggio 2017

BARONISSI. Sabato 20 e domenica 21 maggio torna l’appuntamento com Irno Comix & Games al Parco della Rinascita, a Baronissi. La manifestazione è dedicata al  mondo dei fumetti, cosplay e giochi. Sabato 20 maggio, ospiti d’eccezione saranno Enzo Troiano con il suo Omegha, il primo fumetto targato Giochi Uniti che fa da preludio all’omonimo GDT, e Marco Maliardo, in arte badclown, youtuberes satirico seguito da migliaia di fan. Domenica 21 maggio protagonista della scena sarà Alessandro Nespolino  che  terrà una sessione di sketch, oltre ad incontrare i fan e presentare una mostra esclusiva a lui dedicata. Fra le opere esposte, ci sarà anche  una tavola inedita del suo prossimo lavoro su TEX. Non mancherà la gara cosplay, che sarà presentata dalla madrina dell’evento HIMORTA, la famosissima cosplayer italiana che conta 50mila fan su Facebook e quasi 70mila follower sul suo profilo Instagram. All’interno dell’evento, i visitatori troveranno l’Area Ludica, in collaborazione con l’Associazione “Il Guiscardo”, Associazione “Arena di Helas” e Associazione “Baronissi Insieme”; Area Stand, con importanti negozi del settore; Area Disegni, curata dai gruppi Fanzink e Trumoon 2.0; Area Talk, dove gli ospiti potranno parlare al pubblico dei vari progetti in corso. Novità di questa edizione e’ l’area smile, dedicata alle diverse disabilità gestita da diverse Associazioni tra cui: Unione ciechi Salerno e Istituto Santa Lucia: laboratorio tattile; Ass. Cava felix e ass. A.n.a.i.m.a.: laboratorio di disegno e ritratti; Ass. Clio Art: laboratorio in ceramica con tecnica dello spolvero. Il Direttore e curatore dell’area è Stefano Esposito.

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. Fino al 21 maggio, nella Chiesa di Curteri, esposto il quadro della Madonna di Montevergine.

Sab Mag 20 , 2017
Si tratta della copia del quadro originale del Santuario avellinese che fa tappa nella Parrocchie. L’iniziativa è del Parroco, don Raffaele De Cristofaro.