BARONISSI. "Luci dell'Irno" "firmate" da Pietro Lista.


Dal 14 novembre prossimo all’1 febbraio 2016, un itinerario di luminarie artistiche sarà allestito lungo 3,8 chilometri di città. Opere e sculture di luce da guardare col naso in su, passeggiando fra i Parchi e le strade cittadine. I dettagli.
 
 
 
 
Mercoledì 4 novembre 2015
BARONISSI. Baronissi si appresta a celebrare il Natale regalando alla città e ai visitatori installazioni artistiche immaginate e disegnate dal maestro Pietro Lista.
Dal 14 novembre prossimo all’1 febbraio 2016, un itinerario di luminarie artistiche sarà allestito lungo 3,8 chilometri di città. Opere e sculture di luce da guardare col naso in su, passeggiando fra i Parchi e le strade cittadine. Segni luminosi “Rossi” che, per questa edizione di Luci dell’Irno, andranno a sostituire le tradizionali luminarie delle feste, proponendo espressioni d’arte e tessendo un percorso che invadera’ vicoli e piazze.

“Con questa iniziativa  – afferma il sindaco, Gianfranco Valiante – Baronissi proporrà una galleria d’arte a cielo aperto, attraverso l’installazione di opere contemporanee nelle vie e nelle piazze del centro cittadino. Opere che andranno ad arricchire il Natale a Baronissi per innescare forme di turismo legate al mondo dell’arte contemporanea e al re-use design, a vantaggio delle attività economiche presenti sul territorio. Una proposta artistica e culturale di qualità, unica nel suo genere”.
Le installazioni artistiche luminose sostituiranno, dunque, le classiche decorazioni e luci natalizie nel segno Rosso di Pietro Lista.
Non mancheranno i mercatini tipici e gli eventi di animazione su strada dedicati ai bambini e alle famiglie.
“Un evento di grande prestigio per la nostra città – precisa il sindaco -, realizzato, peraltro, a costo zero per le casse comunali grazie al sostegno di sponsor privati. Una galleria d’arte a cielo aperto con opere d’arte luminescenti, di grande impatto scenografico”.
La manifestazione ha inoltre un alto valore dal punto di vista della sostenibilità e dell’impatto ambientale, dal momento che il dispendio di energia elettrica per le opere luminose, progettate con materiali ecosostenibili e lampade a led, sarà inferiore rispetto agli abituali consumi per luminarie natalizie.

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. Iniziata, a S.Angelo, la ricostruzione di un tratto della sponda destra del Solofrana.

Mer Nov 4 , 2015
Il tratto dell’argine era crollato lo scorso 29 ottobre, in seguito agli eventi meteorici calamitosi. I particolari.