BARONISSI. IL 7/2, AL "FRAC", EVENTO DEDICATO AD ALFONSO GATTO.

L’8 febbraio appuntamento dedicato a Giorgio Strehler. I dettagli.
 
 
Venerdì 6 febbraio 2015
BARONISSI. Continuano gli appuntamenti promossi dall’assessorato alla cultura del Comune di Baronissi, dal Museo-FRaC e dall’associazione culturale Archeologando Intour che accompagnano la retrospettiva dedicata ad Ugo Marano.
Sabato 7 febbraio, alle ore 19:30, evento dedicato ad Alfonso Gatto, “Tra poesia ed architettura”, incontro con il professore Francesco D’Episcopo dell’Università Federico II di Napoli: “Un rapporto – scrive d’Episcopo –, che affonda le sue radici più intime nella ‘pendolarità’ biografica ed intellettuale del «poeta con la valigia» Gatto e si nutre dei filtri culturali più eterogenei, propinati dall’alterno diagramma storiografico in cui la sua parabola si inscrive”.
Domenica 8 febbraio, alle ore 19:30, incontro performativo con l’attore e regista Pasquale De Cristofaro “Per un teatro d’Europa: la Milano di Giorgio Strehler”. La conferenza verterà sulla figura del regista Giorgio Strehler (triestino di nascita e milanese d’adozione) che ha rappresentato, per il teatro italiano del secondo dopoguerra, un riferimento prezioso. Insieme a Orazio Costa, Luigi Squarzina e Luchino Visconti, ha combattuto una tenace battaglia contro ciò che restava della gloriosa tradizione del grande attore di matrice ottocentesca, per vincere ed imporre anche sulle nostre scene la figura del regista così come s’era già da qualche decennio imposta in Europa e nel mondo. Svecchiando quindi il teatro italiano e portandolo allo stesso livello del migliore teatro contemporaneo europeo, Strehler ha anche imposto un modello “Milano”, come città moderna e capace di stare al passo con le maggiori realtà metropolitane.

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO/FISCIANO. ELEZIONI REGIONALI, GIOVANNI ROMANO NON SI CANDIDERA'. TOMMASO AMABILE SI'.

Ven Feb 6 , 2015
In forse la partecipazione di Carlo Guadagno. Romano: “non mi candido perchè dovrei dimettermi da primo cittadino”. Amabile: “ecco su cosa punto”. I particolari.