BARONISSI. IL 14/3 LA VILLA COMUNALE VIENE INTITOLATA A VINCENZO SINISCALCO.

Siniscalco fu ufficiale sanitario della città e difensore civico del Comune. I dettagli.
 
 
Sabato 14 marzo 2015
BARONISSI. Oggi, Sabato 14 marzo, alle ore 11.00, ha luogo la cerimonia di intitolazione della Villa Comunale di Baronissi a Vincenzo Siniscalco, per anni ufficiale sanitario della città e difensore civico del Comune.
Il nome è stato scelto dalla cittadinanza grazie ad un sondaggio realizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con un quotidiano online.
Siniscalco fu tra gli artefici della raccolta popolare di fondi per l’acquisizione dell’area e la costruzione della Villa Comunale.
Di lui, Baronissi ricorda la competenza professionale e la grande disponibilità con tutti i pazienti.
In occasione del terremoto dell’80, con la propria abitazione crollata, si dedicò alla “sua” gente, favorendo, tra l’altro, grazie ai buoni uffici con la Croce Rossa Italiana, la costruzione di un rifugio per i terremotati – finanziato con fondi della Croce Rossa Australiana – oggi Casa di riposo San Francesco a Saragnano.
Vincenzo Siniscalco nacque a Baronissi il 10 novembre del 1923: laureato il 18 dicembre 1947 in Medicina e Chirurgia, fu dapprima Medico condotto e Ufficiale Sanitario a Villa Literno dal ’49 al 51 e medico dal ‘47 al ‘51 agli Ospedali riuniti di Napoli.
Dal 28 aprile 1960 fu Ufficiale sanitario nominato a seguito di concorso con decreto medico provinciale di Salerno all’epoca del sindaco dell’Acqua, fino all’ottobre del 1985.
Consigliere Segretario dell’ordine dei Medici di Salerno, fu anche presidente Nazionale degli Ufficiali Sanitari. Morì a Baronissi il 6 gennaio 2008.

Antonio De Pascale

Next Post

FISCIANO. IL SINDACO AMABILE SI CANDIDA ALLA REGIONE: SCATTA LA CONDIZIONE DI INCOMPATIBILITA'.

Sab Mar 14 , 2015
Un’altra causa di incompatibilità riguarda la posizione di membro del cda che Amabile ricopre nella Bcc di Fisciano. I particolari.