BARONISSI. Festa della birra artigianale.

E’ in programma dal 3 all’8 agosto. Giunta alla 19^ edizione, nasce da un’idea dell’Associazione di volontariato “Il Punto”.
 
 
 
 
 
Mercoledì 3 agosto 2016
BARONISSI. Giunge alla 19^ edizione la “Festa della birra” di Baronissi. La festa è un’idea dell’associazione di volontariato ”IL PUNTO” ONLUS di Baronissi, che nasce nel lontano 1996, con l’intento di organizzare un qualcosa di diverso che coinvolgesse tanta gente e tutte le fasce di età, giovani e meno giovani. Tutti trovano interesse in questo grande appuntamento, negli anni è cresciuto fino a giungere cifre che inizialmente nemmeno gli organizzatori avrebbero mai immaginato. Birra rigorosamente artigianale e campana, degustazioni di prodotti tipici locali, musica dal vivo, sfilate di moda e cabaret, con artisti di levatura nazionale. Nel corso degli anni, gli organizzatori hanno cercato di dare alla manifestazione dei contenuti sempre più improntati alle caratteristiche delle iniziative che, pur rimanendo ricreative e di divertimento, sempre più si vogliono connotare anche per gli aspetti culturali e di promozione del territorio.
Inizialmente si è cercato sempre di più di coniugare gli aspetti legati al piacere di gustare una buona birra, di tipo artigianale, con obiettivi più legati alla promozione del territorio, delle sue eccellenze e dei suoi prodotti tipici della tradizione locale. E quindi alla festa, oltre ai consueti stand e punti ristoro, di tipo “prettamente commerciale”: i panini, la pizza, la ristorazione, e ovviamente la birra, hanno cominciato ad affiancarsi la commercializzazione, o anche le mera presentazione, di prodotti, alimentari e non, della tradizione di molti territori della regione Campania: il Cilento, l’Irpinia, la Piana del Sele, l’Agro nocerino-sarnese, ecc.. Ultimamente si vuole promuovere un ulteriore salto di qualità con l’inserimento nel programma di vere e proprie iniziative didattiche e formative. La presentazione e l’illustrazione, da parte di tecnici esperti del settore, di processi produttivi di birra artigianale, delle tecniche e dei criteri per abbinamento di bevande e alimenti: in particolare, i prodotti della tradizione locale e le birre artigianali. Già nella scorsa edizione c’era traccia di queste iniziative. Il programma di quest’anno, benché ancora in fese di aggiornamento e definizione di dettaglio, appare già molto più nutrito sotto questo aspetto. Inoltre poi non può passare inosservato il fine sociale che la stessa persegue, in quanto per l’associazione, la festa vuole essere un’occasione per manifestare la propria presenza sul
territorio, far conoscere a tutti l’attività di volontariato svolta, e cercare di sensibilizzare la popolazione sul volontariato. Quest’anno l’utile della manifestazione sarà utilizzato per la sistemazione di un piccolo pulmino per i disabili da utilizzare nel centro storico di Baronissi. Per attuare questo progetto, l’Associazione organizzatrice, in previsione dello svolgimento dell’edizione, che si tiene dal 3 all’8 agosto, sta coinvolgendo anche altre strutture e organizzazioni: le PRO-LOCO, organizzazioni dell’artigianato e dl commercio, ecc. L’obiettivo è quello di far diventare la “Festa delle Birra artigianale” un evento con molti contenuti di carattere socio-culturale e che rappresenti uno strumento importante di promozione del territorio, coinvolgendo l’intera regione Campania, dando spazio e visibilità alle sue tipicità ed eccellenze sia nel campo gastronomico alimentare, che più in generale nelle specialità della tradizione locale con riferimento anche ad attività e prodotti di artigianato. L’evento si svolge nell’area del parcheggio Città della medicina, via Don Minzoni, Baronissi. L’area sarà provvista di tutte le strutture e i servizi necessari: acqua potabile, alimentazione elettrica, servizio smaltimento rifiuti, bagni chimici attrezzati e quant’altro necessario allo svolgimento di eventi pubblici, cosi come previsto dalle norme vigenti in materia. Anche tutti gli stand, punti di vendita, e quant’altro, saranno provvisti dei servizi necessari.
Nel corso dello svolgimento dell’evento saranno allestiti:
– n°15 punti vendita di birra artigianale, di produttori diversi, tutti della regione Campania, che proporranno circa 40 diversi tipi di birre, tutte prodotte in maniera artigianale;
– n°100 tra stand destinati prevalentemente per l’artigianato ma anche di tante altre attività di operatori che vogliono pubblicizzare le proprie attività. In essi gli operatori che aderiranno all’iniziativa potranno, con loro autonoma organizzazione, proporre la vendita di prodotti tipici non gastronomici della propria zona di provenienza.
– Uno stand direttamente allestito dall’Unione Nazionale Pro Loco (UNPLI), che con propri esperti illustrerà e pubblicizzerà le attività delle Pro Loco;
– Un punto di ristoro, ove saranno messi in vendita :pizze, primi piatti ,secondi di carne e panini, contorni vari, con particolare riferimento ai prodotti tipici della tradizione del territorio Campano, ad esempio caciocavallo ”impiccato”, olive del vesuvio in varie
preparazioni, zeppole della tradizione , prodotti caseari e salumi tradizionali, gelato artigianale, ”O’ cuoppo” e altre prelibatezze campane.

Antonio De Pascale

Next Post

PELLEZZANO. Il 4 agosto c'è il Consiglio comunale.

Gio Ago 4 , 2016
Ecco gli argomenti all’ordine del giorno.