BARONISSI. Dal 1° luglio riapre la Guardia Medica.

Il servizio era stato soprresso oltre 15 anni fa. “Baronissi è un modello da esportare anche in altri comuni – dice il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca –; l’amministrazione Valiante ha avuto la sensibilità di sollecitare la direzione dell’Asl all’apertura della guardia medica accollandosi anche le spese dei locali per garantire un servizio alla cittadinanza”.
 
Sabato 24 giugno 2017

BARONISSI. La guardia medica a Baronissi riapre dopo oltre 15 anni. La nuova sede di via Berlinguer 30, a Sava, è stata inaugurata, ieri mattina, alla presenza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, del sindaco Gianfranco Valiante, del direttore generale dell’Asl Antonio Giordano. Presenti anche deputati e consiglieri regionali. Il servizio sarà garantito dall’Asl, dal primo luglio, ogni giorno dalle 20.00 alle 8.00 e in via continuativa dalle ore 20.00 del venerdì alle ore 8.00 del lunedì con apertura anche nei festivi. Il Comune ha assunto l’onere finanziario della locazione, della riqualificazione del locale (ubicato in via Berlinguer 30 a Sava), degli arredi, delle utenze. L’iter di istituzione è stato avviato dal 2014, subito dopo l’insediamento dell’attuale amministrazione, e si è realizzato solo grazie all’attuale direttore generale dell’ASL Antonio Giordano. “E’ un servizio fondamentale per una città come Baronissi con oltre 17mila abitanti e una popolosa presenza di universitari – ha sottolineato il sindaco Gianfranco Valiante – la mancanza della guardia medica era una grave carenza per la nostra città che eccelle per la qualità dei servizi. I nostri concittadini erano costretti a ricorrere agli ospedali di Salerno o Mercato S. Severino, spesso con lunghe attese anche solo per piccoli consulti medici. In questo modo, colmiamo un gap con un efficiente presidio sul territorio”. “Baronissi è un modello da esportare anche in altri comuni – secondo il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca – l’amministrazione Valiante ha avuto la sensibilità di sollecitare la direzione dell’Asl all’apertura della guardia medica accollandosi anche le spese dei locali per garantire un servizio alla cittadinanza. E’ un servizio utile per i cittadini di Baronissi ma lo è per tutta la sanità perché evita di intasare il Pronto Soccorso dell’ospedale Ruggi e di filtrare i codici bianchi direttamente sul territorio”. “La Guardia medica a Baronissi – fa eco il direttore generale dell’Asl Antonio Giordano – va nella direzione di migliorare la qualità assistenziale. E’ un modo per trasferire l’assistenza dagli ospedali ai territori ed evitare accessi impropri ai Pronto Soccorsi”. De Luca ha infine annunciato l’apertura del Pronto soccorso dell’ospedale Fucito di Mercato San Severino a settembre.
(Nelle foto sopra: l’inaugurazione della Guardia Medica. Clicca sulle immagini per ingrandirle)

Antonio De Pascale

Next Post

MERCATO S.SEVERINO. L'appello finale al voto dei candidati a sindaco Bennet e Somma.

Sab Giu 24 , 2017
Ecco l’idea della città che hanno in mente i due aspiranti sindaci. Si vota domenica 25 giugno.