BARONISSI. Bovini vaganti, il Sindaco scrive al Prefetto e sollecita interventi.

Da dicembre a oggi sono stati catturati dai Vigili Urbani di Baronissi otto bovini non autorizzati al pascolo e privi di microchip, abbattuti, con l’autorizzazione dell’Asl e a spese del Comune, all’interno di un macello. I dettagli.
 
 
 
Mercoledì 9 settembre 2015
BARONISSI. Il sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante, ha scritto, ieri mattina, al Prefetto di Salerno, Antonella Scolamiero, chiedendo di adottare con urgenza provvedimenti per far fronte alla grave problematica dei bovini vaganti. La missiva è stata inviata anche a Questore e Comandante dei Carabinieri.
Da dicembre a oggi sono stati catturati dai Vigili Urbani di Baronissi otto bovini non autorizzati al pascolo e privi di microchip, abbattuti, con l’autorizzazione dell’Asl e a spese del Comune, all’interno di un macello.
Nella lunga e circostanziata missiva, il primo cittadino segnala, dunque, ancora una volta, il disagio che i cittadini di Baronissi vivono a causa del pascolo abusivo e degli animali vaganti, divenuto oramai un problema annoso più volte affrontato e mai risolto.
“Dopo la convocazione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica, non si è più dato seguito ai provvedimenti assunti – segnala il sindaco Valiante – resta il problema gravissimo delle mandrie che si spostano in modo incontrollato devastando aiuole, terreni privati, con rischi incombenti per i cittadini e per gli automobilisti. I continui sequestri di capi di bestiame, a spese del Comune, non sono valsi a nulla. Occorre che il Prefetto individui una strategia più incisiva ed efficace, adottando in tempi brevi tutti i provvedimenti necessari volti a garantire la pubblica incolumità dei cittadini di Baronissi e degli altri Comuni vicini”.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI . L'Anfiteatro comunale viene intitolato a Pino Daniele.

Mer Set 9 , 2015
La cerimonia si terrà il 10 settembre alle ore 19,30.