BARONISSI. Al via il baratto amministrativo:

domande entro il 15 gennaio. Coloro che non hanno effettuato il pagamento della tassa Rifiuti solidi urbani per le annualità dal 2006 al 2009 e hanno un reddito Isee non superiore a 6mila euro, potranno “saldare” il proprio debito nei confronti del Comune con interventi socialmente utili che riguarderanno la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade, interventi di decoro urbano.
 
 
BARONISSI. E’ pienamente operativo il cosiddetto “baratto amministrativo” a Baronissi. In pratica, coloro che non hanno effettuato il pagamento della tassa Rifiuti solidi urbani per le annualità dal 2006 al 2009 e hanno un reddito Isee non superiore a 6mila euro, potranno “saldare” il proprio debito nei confronti del Comune con interventi socialmente utili che riguarderanno la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade, interventi di decoro urbano.
“L’adesione al baratto amministrativo consente di ottenere la compensazione per il pagamento della tarsu per le annualità dal 2006 al 2009 – spiega il sindaco, Gianfranco Valiante –; è una forma di intervento che consente ai contribuenti in difficoltà di assolvere ai propri doveri e al Comune di usufruire di forza lavoro per opere utili per il decoro urbano e la manutenzione. Ovviamente, sono stati scelti requisiti precisi per evitare che venga visto come un salvacondotto per gli evasori, e non è così”.
Approvato il regolamento dal Consiglio comunale, il baratto amministrativo è adesso realtà, tra i primi esempi già avviati in Campania.
“I tempi di approvazione sono stati molto celeri – ricorda il vicesindaco, Anna Petta –”.
La domanda di partecipazione, corredata dalla certificazione Isee, deve essere presentata entro il 15 gennaio 2016. Regolamento e domanda sono sul sito del Comune, presso l’Ufficio relazioni con il Pubblico o l’Ufficio tributi.

Antonio De Pascale

Next Post

BARONISSI. Il 12 dicembre viene inaugurata piazza Trivio ad Aiello.

Sab Dic 12 , 2015
Presente il Sindaco Valiante.