Baronissi. 6 febbraio, seminario su "Gli anni Sessanta: le Arti. Un decennio di sperimentazioni e di rivolta"

Ha luogo presso il Museo Frac.
 

Mercoledì 6 febbraio 2019

BARONISSI. Mercoledì 6 febbraio, alle ore 10.00, presso il Salone della Conferenze del Museo FRaC, Baronissi, nell’ambito della mostra Pino Pascali. Io cerco di fare ciò che amo fare, l’Associazione Tutti Suonati organizza il seminario: “Gli anni Sessanta: le Arti. Un decennio di sperimentazioni e di rivolta”

 Interverranno:

Massimo Bignardi (Le arti visive); Attilio Bonadies (La letteratura, la poesia); Pasquale De Cristofaro (Il teatro); Antonello Mercurio (La musica); Michele Schiavino (Il cinema). Modera: Pio Manzo. 

Nell’ambito della mostra Pino Pascali. Io cerco di fare ciò che amo fare, allestita fino al 10 febbraio presso il Museo FRaC Baronissi e realizzata con il sostegno della Regione Campania e con il patrocinio del Dipartimento di Scienze storiche e dei Beni culturali dell’Università di Siena, della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a Mare e dell’Archivio Pino Pascali di Firenze, l’Associazione Tutti Suonati ha organizzato per mercoledì 6 febbraio alle ore 10:00, il seminario di studi sul tema “Gli anni Sessanta: le Arti. Un decennio di sperimentazioni e di rivolta”.
“Gli anni Sessanta – affermava John Lennon – hanno assistito a una rivoluzione tra i giovani, che non si è limitata solo ad alcuni piccoli segmenti o classi, ma che ha coinvolto l’intero modo di pensare”. Una rivolta culturale e di stili di vita, quindi, che ha attraversato l’intero decennio: dall’apice del boom economico, che investe l’Italia e le altre nazioni europee industrializzate agli anni delle lotte studentesche e a quelli segnati, tra la fine del decennio e i primi anni Settanta, dalle lotte operaie a dalle forti tensioni sociali. Lo slogan “La fantasia distruggerà il potere ed una risata vi seppellirà!”, che i giovani del Sessantotto faranno loro, riassume pienamente le esperienze, i movimenti, i gruppi segnando il cinema, la musica, il teatro, la poesia, la letteratura, le arti visive e con esse i protagonisti della grande stagione di radicale vitalità delle arti in Italia e in Europa.
All’iniziativa hanno dato la loro adesione il Liceo Scientifico Statale “B. Rescigno” di Roccapiemonte nel quadro di un programma “Alternanza Scuola-lavoro” e il Liceo Artistico Statale “Sabatini- Menna” di Salerno.
 

Antonio De Pascale

Next Post

Castel S.Giorgio. Ritrovate ossa umane in località Fimiani

Mer Feb 6 , 2019
Forse si tratta dei resti di un’anziana del paese scomparsa pochi anni fa.