La Giunta vara misure a sostegno del commercio. La minoranza approva

Venerdì 1° maggio 2020

Antonio De Crescenzo

BARONISSI. Occupazione gratuita di suolo pubblico per l’anno 2020; differimento del 50% della  Tari agli anni 2021 e 2022; accesso agevolato al credito per il pagamento dei fitti di negozi e botteghe; fornitura gratuita dei dispositivi di sicurezza. La giunta comunale di Baronissi ha varato ieri un importante pacchetto di misure a sostegno di commercianti, artigiani ed esercenti ristorazione  e somministrazione, colpiti dall’emergenza Covid 19. Quattro le misure finanziate dal Comune di Baronissi, che vanno ad integrare quelle  messe in campo da Governo e Regione Campania.

Per l’intero anno 2020, gli esercizi pubblici saranno esentati dal pagamento dell’occupazione di suolo pubblico: l’obiettivo è fare di Baronissi una grande “città ristorante all’aperto”, per consentire una ristorazione “in sicurezza” e, al contempo, sostenere le imprese alla  ripresa.

Disposto il differimento del 50 % della TARI 2020: il pagamento delle prime due rate (scadenza giugno e agosto) è differito, senza alcun interesse di mora, agli anni 2021 e 2022 e proporzionalmente spalmato in quelle annualità.

Importante novità anche per i fitti  con accesso al credito agevolato per il pagamento dei canoni  dei negozi e delle botteghe. Tramite la Banca di Monte Pruno, convenzionata col Comune, i commercianti, artigiani, ristoratori, esercenti la somministrazione, potranno usufruire di un finanziamento per il pagamento di canoni mensili di fitto (massimo tre) per l’importo massimo di tremila euro. La somma finanziata sara’ restituita in trentasei rate mensili, con interessi esclusivamente a carico del Comune. L’erogazione della liquidità è assicurata entro 5 -7 giorni dalla richiesta. Infine, il Comune provvederà, già dalla prossima settimana, alla fornitura gratuita – una tantum – di dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti).

“L’impegno di dare risposte concrete ed efficaci alle categorie che potranno beneficiare di tali misure, e’ rispettato – evidenzia il sindaco Gianfranco Valiante -; le misure adottate, che hanno seguito incontri con i vari rappresentanti dei settori e costruite anche con l’ascolto dei rappresentanti della minoranza consiliare, rappresentano segnali importanti per meglio affrontare un’emergenza diventata difficile per tutti. Abbiamo inciso, con le misure adottate ieri, in maniera seria e soddisfacente; insomma, nessuna azione figlia di avventatezza o speculazione. Auspico, da ora, un rinnovato e proficuo rapporto con le rappresentanze delle categorie in questione. La prossima settimana, con la mia maggioranza che ringrazio per il lavoro serio e il contributo fornito, definiremo invece il capitolo dedicato alle famiglie e alla scuola, confrontandoci con le categorie interessate e anche con l’opposizione, cui anche va il nostro plauso per l’atteggiamento costruttivo. Siamo al lavoro ​ per integrare, in maniera complementare, le misure che il Governo e la Regione Campania hanno  assunto”.

“Il commercio è componente strategica della nostra economia – sottolinea l’assessore alle attività produttive, Giuseppe Giordano – che sta attraversando un periodo di difficoltà aggravato dall’emergenza Covid-19, che su questi settori ha una incidenza diretta e impattante. Con il pacchetto di misure, pur nelle difficoltà di bilancio , abbiamo inteso sostenere, recuperare e rafforzare le attività commerciali e i negozi di vicinato. Abbiamo dato il via all’“operazione commercio”, che porterà, nelle prossime settimane, anche alla realizzazione di una campagna pubblicitaria “io compro a Baronissi” per invitare i cittadini ad acquistare in città per sostenere il tessuto economico e tanti nostri imprenditori, che faticosamente sono usciti dall’emergenza coronavirus”.

L’Opposizione: “bene così, accolte alcune nostre proposte”

“Accogliamo favorevolmente le misure a sostegno del commercio adottate dalla Giunta comunale di Baronissi e che rispecchiano anche alcune delle nostre idee, che, insieme a tutti i colleghi della minoranza, abbiamo proposto nel corso delle riunioni del tavolo di crisi aperto dall’Amministrazione. Un lavoro portato avanti in modo unitario dall’intero Consiglio comunale e nell’esclusivo interesse dei cittadini di Baronissi. Si tratta, naturalmente, soltanto di un primo step. Dalla prossima settimana, infatti, ci ritroveremo per discutere delle misure da adottare per il sociale, le famiglie e il mondo della scuola, categorie che aspettano una risposta da parte delle Istituzioni per superare questo momento di crisi”: è quanto affermano i consiglieri comunali di opposizione del Comune di Baronissi in merito alle misure per il commercio adottate dalla Giunta.

Antonio De Pascale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Strianese: "1° maggio, centralità delle persone e lavoro. Ma restiamo a casa"

Ven Mag 1 , 2020
Venerdì 1° maggio 2020 Ing. Michele Strianese, Presidente della Provincia di Salerno Il 1° maggio 2020 arriva in un momento nevralgico della nostra vita, soprattutto per quanto riguarda il lavoro di molti di noi. È un primo maggio segnato dalla quarantena nazionale e dal distanziamento sociale, come vuole la normativa […]