Il Sindaco Valiante: “No al depotenziamento del servizio sanitario 118”

Lunedì 8 giugno 2020

Antonio De Crescenzo

BARONISSI. Razionalizzazione delle spese e taglio di due autoambulanze che attualmente operano nelle postazioni del 118 a Baronissi: il sindaco Gianfranco Valiante chiede il ritiro del bando di gara dell’Asl per il rinnovo del servizio di emergenza urgenza 118. Drasticamente ridotto il trasporto con ambulanze e auto mediche a Baronissi e nell’intera Valle dell’Irno.

“Non è tollerabile – dice il sindaco Valiante – mettere a rischio la vita dei cittadini sopprimendo le ambulanze con medico a bordo per risparmiare sui costi. È contrario a ogni norma e al dettato costituzionale: così conteremo i morti”.

Il sindaco chiede l’immediato ritiro e la revisione del bando. “Baronissi è una città di oltre 17mila abitanti e ospita il Campus universitario di medicina – spiega Valiante -, non è possibile tagliare le autoambulanze da tre a una, si rischia di provocare morti in attesa dei soccorsi. Non è tollerabile che si prenda sottogamba la salute dei cittadini, specie in circostanze di emergenza. Richiediamo ufficialmente all’Asl il ripristino delle tre autoambulanze sul territorio per non relegare la città al triste destino che lega la vita di una persona all’attesa di un’ambulanza che potrebbe non arrivare per tempo”.  


Antonio De Pascale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Addio a "Zio Italo" Gentile, il corniciaio che amava l'arte. La sua bottega un cenacolo di intellettuali

Mer Giu 10 , 2020
Mercoledì 10 giugno 2020 Antonio De Pascale MERCATO S. SEVERINO. Addio al corniciaio “gentile”. Di nome e di fatto. Mercato S. Severino piange la morte di Italo Gentile, 87 anni, per tutti “zio Italo” o “Italuccio”, corniciaio sui generis, comunista, la cui storica bottega – definita scherzosamente da alcuni come […]