Mercato S.Severino. Salvò decine di persone, premiato da Mattarella

Norino con la Ministra Trenta

Norino col Capo dello Stato

Il Capo dello Stato ha conferito la medaglia d’oro al valor civile a Elio Norino, maggiore dei Carabinieri, che salvò la vita a decine di persone in seguito all’esplosione di un’autocisterna a Bologna. Norino: “non mi sento un erore, ho fatto il mio dovere”. I dettagli.

 

 

 

Lunedì 10 giugno 2019

Antonio De Pascale

MERCATO S. SEVERINO. Sprezzante del pericolo, mise a repentaglio la sua vita, ma salvò quella di decine di persone. Con questa motivazione, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito la medaglia d’oro al valor civile a Elio Norino, maggiore dei carabinieri, originario di Mercato S. Severino e comandante la compagnia dell’Arma di Borgo Panigale, un quartiere di Bologna. Si tratta della massima onorificenza che la Repubblica italiana assegna agli eroi che si distinguono in episodi straordinari come quello che ha visto protagonista l’alto ufficiale sanseverinese.

La cerimonia di consegna si è tenuta pochi giorni fa a Roma, in occasione delle celebrazioni per il 205esimo anniversario dalla fondazione dell’Arma.

Norino è stato premiato per l’azione eroica che lo contraddistinse il 6 agosto 2018, quando un’autocisterna, che trasportava liquidi infiammabili, in circolazione sull’autostrada, giunta all’altezza di Borgo Panigale, esplose, causando la morte di due persone. Fu l’inferno: Norino subito si precipitò con i suoi militari sul posto per verificare cosa fosse successo. Giunto nella zona, innanzi tutto isolò l’area, impedendo alle persone di avvicinarsi al luogo dell’incidente. Dopo qualche minuto, l’autocisterna esplose, creando un’onda d’urto e di calore impressionate, che travolse i militari. Norino, in particolare, subì ustioni di II grado alle mani, alle orecchie, al cuoio capelluto e una frattura a un piede. Nonostante ciò, con gli altri carabinieri continuò a soccorrere i feriti, circa centocinquanta persone. L’ufficiale aprì la caserma ai feriti, trasformandola in un ospedale da campo. Intanto, arrivarono altri soccorritori e fu solo allora che Norino fu trasportato in ospedale.

“E’ stato emozionante – dice Norino – essere ricevuto dal Presidente Mattarella. Il riconoscimento che ho ricevuto, gratifica me e i miei uomini e mi fa rivivere la parte più bella di quei terribili momenti, quando siamo riusciti a salvare molte persone, nonostante noi fossimo feriti. Non mi sento un eroe. Ho fatto il mio dovere, ho fatto quello che avrebbe fatto un qualsiasi carabiniere, con passione e spirito di servizio. Tali valori ispirano noi carabinieri, ogni giorno”.

Dopo l’incontro con Mattarella, Norino è stato ricevuto dalla Ministra della Difesa, Elisabetta Trenta, che gli ha consegnato la medaglia d’oro al valor civile. Il maggiore Norino è figlio di Ermes Luigi, già comandante la polizia municipale di Mercato S. Severino.

I commenti sono chiusi.