Mercato S.Severino. Sport solidale gratuito per ragazzi meno abbienti

Il 31 gennaio l’Amministrazione comunale premia le Associazioni che hanno aderito al progetto.

 

 

Giovedì 31 gennaio 2019

MERCATO S. SVEERINO. Giovedì 31 gennaio (ore 17:00, sala del Gonfalone del Palazzo Vanvitelliano, sede del comune di Mercato S. Severino), saranno premiate le associazioni che hanno aderito  al progetto denominato Sport Solidale 2018.

Lo comunica l’assessore delegato alle politiche sociali e allo sport, Giuseppe Albano.

“Si tratta” – spiega –“dell’iniziativa che ha consentito ai bambini appartenenti a famiglie meno abbienti di avvicinarsi ad una pratica sportiva gratuitamente, grazie alla collaborazione tra Comune e mondo dell’associazionismo sportivo locale. Saranno presenti, con  me, alla manifestazione, il Sindaco Antonio Somma, il componente della Giunta nazionale del Coni, Nello talento, Paola Berardino, delegata provinciale del Coni Salerno, e Raffaele Marino, fiduciario Coni”.

“Il Comune” – precisa il sindaco Antonio Somma –“considera una assoluta e doverosa priorità promuovere e favorire l’attività motoria e sportiva gratuita a favore di minori appartenenti a famiglie meno abbienti. Ringrazio le società e le associazioni sportive che hanno aderito all’avviso pubblico, consentendo l’attuazione dell’iniziativa con  la  disponibilità ad ospitare, presso le proprie strutture, i ragazzi, manifestando sostegno per un’idea che ha respiro di accoglienza e sensibilità ”.

Hanno detto sì a Sport Solidale: l’A.S.D. Circolo tennis Mercato San Severino”(due maschietti ed una bambina), la “Polisportiva Città di Mercato S. Severino” (atletica leggera), con l’accoglienza di  sette minori, l’associazione MS Art Ballet (danza), disponibile  per tre minori, Valle basket per due, il Centro Sportivo San Lorenzo (pallavolo) con cinque bambini, il sodalizio “Piscine San Vincenzo” (nuoto) per tre unità, Asd Sanseverinese (calcio) per cinque,   Salerno Rugby per trenta bambini.

“Una iniziativa” – chiude Albano –“  con la quale abbiamo coniugato sport e impegno nel sociale. Un segnale importante per concittadini in condizioni di disagio, ma anche un progetto che ha fatto da capofila rispetto ad altri analoghi successivamente attuati in Comuni limitrofi,  insomma un modello emulato. Anche per questo motivo, abbiamo l’obiettivo di unire piu’ Comuni per realizzare progetti e attività insieme”.

I commenti sono chiusi.